Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Archivio > 2014 > Il Comandante Logistico in Sicilia
Il Comandante Logistico in Sicilia
18/02/2014
135^ Squadriglia Radar Remota - Marsala - Cap. Simongabriele Coluzzi
La consegna del Crest del Comando Logistico al 37° Stormo di Trapani
Mercoledì 12 e Giovedì 13 Febbraio, il Generale di Squadra Aerea Gabriele Salvestroni, Comandante Logistico, ha visitato alcuni dei Reparti dell'Aeronautica Militare ubicati in Sicilia, accompagnato da una delegazione composta dal Generale di Divisione Giuseppe Li Causi, Capo del Servizio dei Supporti, dal Generale di Brigata Massimo Berti, Comandante della 3^ Divisione, e dal Brigadier Generale Alberto de Rubeis, Capo Servizio Infrastrutture del Comando Logistico.

 

La delegazione è arrivata mercoledì 12 febbraio a Trapani, sede del 37° Stormo, ed è stata accolta dal Colonnello Lorenzo De Stefano, Comandante del Reparto. Dopo aver illustrato le peculiarità dello Stormo, il Colonnello De Stefano ha guidato la delegazione in una serie di sopralluoghi tecnici presso le varie strutture di pertinenza, tra le quali l'oleodotto che collega la base aerea con la banchina "Ronciglio" di Trapani.

 

La visita è proseguita, nel pomeriggio, presso il 6° Laboratorio Tecnico di Controllo di Trapani, diretto dal Capo Laboratorio, Capitano Antonio Chianese, che ha illustrato alle Autorità l'importanza dei controlli chimico-fisici di verifica dei carbolubrificanti e dell'ossigeno avio, effettuati dall'ente a supporto dell'attività operativa del 37° Stormo e dei Reparti della Sicilia.

La delegazione ha poi fatto tappa presso la Squadriglia Telecomunicazioni di Trapani. Il Generale Salvestroni, accolto dal Colonnello Edoardo Cori, Comandante del 2° Reparto Tecnico Comunicazioni di Bari, ha assistito ad un briefing introduttivo presentato dal Capitano Fabrizio Bondi, Comandante del Reparto, volto ad evidenziare le numerose attività di manutenzione, svolte senza soluzione di continuità, su sistemi ed apparati della Forza Armata.

 

A conclusione della giornata, il Generale Salvestroni ha raggiunto la 135^ Squadriglia Radar Remota di Marsala, Ente preposto alla gestione del sensore FADR, delle apparecchiature radio e del sistema NATO Ship-Shore/Ship Buffer (SSSB). Il Comandante della Squadriglia, Capitano Simongabriele Coluzzi, ha accolto la delegazione illustrando le attività peculiari del Reparto e le caratteristiche tecniche del radar in dotazione, consegnando poi al Comandante Logistico il tradizionale Crest di Reparto raffigurante "Il Moro".

 

Giovedì 13 febbraio, la visita della delegazione si è concentrata sugli Enti dislocati nella Sicilia orientale. Il Generale Salvestroni al suo arrivo a Sigonella, sede del 41° Stormo, è stato accolto dal Comandante, Colonnello Vincenzo Sicuso, che lo ha aggiornato sulle attività del Reparto e sullo stato di avanzamento dei lavori connessi ai programmi di sviluppo che interesseranno l'aeroporto di Sigonella nei prossimi mesi.

 

La visita è proseguita presso il dipendente 11° Reparto Manutenzione Velivoli (R.M.V.), Ente preposto alla manutenzione di 3° livello tecnico sul velivolo Atlantic, in dotazione allo Stormo catanese, dove il Direttore, Colonnello Vincenzo Buccheri, ha presentato un briefing illustrativo del Reparto e delle operazioni correlate alla fine delle attività (phase out) del velivolo Atlantic.

Dopo aver visitato l'hangar e i laboratori del R.M.V., la delegazione si è recata a Mezzogregorio, dove ha visitato la Squadriglia Radar Remota. All'arrivo, il Generale Salvestroni è stato ricevuto dal Maggiore Giuseppe Canto, Comandante della Squadriglia, che ha presentato un briefing sulle attività dell'Ente ed ha guidato la delegazione in una visita al radar FADR in dotazione.

 

Nel pomeriggio, prima del rientro a Sigonella, è stato effettuato un sopralluogo tecnico a San Cusumano-Augusta, sede della stazione di spinta che, fin dal 1987 e unitamente alla linea oleodotto e al terminale che si trova all'interno della base aerea di Sigonella, ha fatto fronte all'esigenze operative dell'aeroporto militare catanese.

Nel lasciare l'aeroporto di Sigonella, il Generale Salvestroni ha ringraziato per l'ospitalità ricevuta ed ha espresso parole di apprezzamento per la professionalità dimostrata dal personale in forza ai diversi Enti siciliani visitati, sottolineando l'importanza del lavoro svolto a supporto delle attività operative della Forza Armata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.