Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Capo di Stato Maggiore della Difesa belga in visita al 32° Stormo dell’Aeronautica Militare
Il Capo di Stato Maggiore della Difesa belga in visita al 32° Stormo dell’Aeronautica Militare
08/03/2019
32° Stormo - Amendola
Lgt. Michele Potenza

Mercoledì 6 marzo, il Generale Marc Compernol, Belgian Chief of Defence, congiuntamente ai membri del proprio Staff, ha visitato l'aeroporto militare di Amendola (FG), sede del 32° Stormo.

La delegazione belga è stata ricevuta, in rappresentanza del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Enzo Vecciarelli, dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, accompagnato dal Generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio, Comandante del Comando Forze da Combattimento di Milano e della 1^ Regione Aerea di Milano, e dal Colonnello Davide Marzinotto, Comandante del 32° Stormo.

Durante il suo intervento nel briefing di benvenuto il Generale Rosso si è soffermato sui cambiamenti e le importanti innovazioni introdotte con l'acquisizione del nuovo sistema d'arma F35, dalla progettazione alla realizzazione dei nuovi processi gestionali della logistica e della linea manutentiva, alla formazione e all'addestramento del personale. "Non si tratta solo dell'introduzione di un nuovo aeroplano ma di una nuova capacità, e non solo nella nostra Forza Armata, l'Aeronautica Militare, ma nell'intera organizzazione Difesa. Sono personalmente convinto che condividere capacità all'interno della NATO sia un'incredibile spinta per una difesa efficace. La sfida attuale più importante è certamente l'interoperabilità tra i velivoli di quarta e quinta generazione, la standardizzazione delle tattiche, delle tecniche e delle procedure, per sviluppare ed incrementare la capacità di cooperare, scambiare o riutilizzare informazioni o servizi prodotti da altri".

Nell'occasione, è stata anche fornita alla delegazione un'ampia panoramica sulle capacità espresse dall'Aeronautica Militare nel settore APR che, proprio nel 32° Stormo di Amendola, con il 28° Gruppo, è impiegato al servizio del Paese ed in operazioni fuori dai confini nazionali  per svolgere missioni di ricognizione, sorveglianza e acquisizione obiettivi, ed esprime un punto di riferimento unico in campo nazionale. Sempre sulla base pugliese, tra l'altro, è ubicato il Centro di Eccellenza APR, che ha il compito di fornire supporto, nel panorama nazionale interforze, per l'addestramento nel segmento Aeromobili a Pilotaggio Remoto e nella sperimentazione e validazione di concetti e procedure connessi all'impiego dei sistemi APR dalle classi mini e micro fino al livello strategico.

Il 32° Stormo con sede ad Amendola (Foggia) è uno dei reparti di volo dell'Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea di Roma per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano. Primo Reparto in Europa ad acquisire i velivoli JSF, svolge inoltre attività operativa, addestrativa e tecnica degli aeromobili a pilotaggio remoto Predator, al fine di acquisire e mantenere la capacità di effettuare operazioni ISTAR nazionali e di coalizione. Inoltre, fornisce e completa, attraverso i velivoli MB-339, l'addestramento dei piloti di APR in modo da assicurare un adeguato livello addestrativo su velivoli a pilotaggio tradizionale. Da marzo 2018 nel sistema di Difesa aerea sono stati integrati anche i velivoli F-35 del 32°Stormo di Amendola, che contribuiscono con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione alla difesa dei cieli italiani.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.