Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > L'Aeronautica Militare si addestra con Marines e USAF
L'Aeronautica Militare si addestra con Marines e USAF
06/09/2019
Stato Maggiore Difesa
Ufficio Pubblica Informazione

​L’USAF Air National Guard e i Marine Corps, dal 4 al 6 settembre, si sono addestrati a Pisa nell’ambito della Training Week insieme all’Aeronautica Militare all’Esercito Italiano.

L’attività ha previsto l’aviolancio di uomini e materiali nonché formazioni a bassa quota notturne con l’uso dei visori notturni e ha coinvolto due velivoli C130H USAF Air National Guard, un KC130J dei US Marine Corps, i C130J della 46ª Brigata Aerea e i paracadutisti della Brigata Folgore.

L’obiettivo del Training Week è quello di consolidare l'integrazione e l'interoperabilità di velivoli, materiali e procedure in ambito interforze e multinazionale (Joint and Combined) e rappresenta quindi un importante momento per addestrare e qualificare gli equipaggi al lancio di uomini e materiali in formazione (anche notturna), e raggiungere standard di capacità operativa richiesti alle Forze Armate moderne.

Capacità che sono richieste anche in occasione delle principali esercitazioni internazionali, alle quali la 46ª Brigata Aerea e la Folgore sono chiamate a partecipare, come la Swift Response, la Joint Stars, e nel prossimo futuro la Saber Junction e la Falcon Leap.

​La 46ª Brigata Aerea è un Reparto Trasporti dell'Aeronautica Militare che dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando per le Forze di Supporto e Speciali. Con la propria flotta di velivoli C-130J e C-27J è impegnata quotidianamente al servizio del Paese. Tra i compiti del Reparto, vi è quello del soccorso alla popolazione in caso di calamità o di straordinaria necessità e urgenza, in ogni condizione di tempo e luce, per fornire l'aiuto richiesto che, spesso, risulta decisivo per salvare vite umane. Un esempio concreto di tale missione è rappresentato dal trasporto sanitario d'urgenza di persone in imminente pericolo di vita o bio-contaminate.

Il Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare, inquadrato organicamente all'interno del Centro Sperimentale Volo, ha il compito di effettuare la sperimentazione, l'integrazione e la validazione dei nuovi sistemi d'arma, definire le modifiche per aeromobili, sistemi di bordo e materiale connesso con il volo e produce le evidenze tecniche necessarie per l'omologazione/certificazione di velivoli ed equipaggiamenti. Oltre a tale ruolo primario, assolve al supporto delle industrie aeronautiche italiane anche attraverso le presentazioni tecniche in volo dei velivoli di fabbricazione nazionale.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.