Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il 3° Stormo al fianco della Croce Rossa Italiana
Il 3° Stormo al fianco della Croce Rossa Italiana
17/02/2019
3° Stormo - Villafranca (VR)
1° M.llo Stefano Vitale
Sabato 16 e domenica 17 febbraio, il 3° Stormo ha preso parte alla campagna di sensibilizzazione "Non sono un bersaglio" al fianco della Croce Rossa Italiana, in piazza Brà a Verona. 

Voluta dal Comitato Internazionale di Croce Rossa (CICR) e lanciata il 10 dicembre 2018 in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, l'iniziativa rientrava nel progetto di sensibilizzazione "Health Care In Danger (HCID)" con l'obiettivo di informare e mobilitare le coscienze rispetto al costante intensificarsi di attacchi diretti agli operatori sanitari, sia nei teatri di conflitti sia in insospettabili contesti urbani.

In tale contesto, il 3° Stormo ha contribuito all'organizzazione dell'evento con l'allestimento di un ospedale da campo, appositamente configurato in modo da simulare un presidio sanitario devastato dopo essere stato oggetto di attività ostile; erano, inoltre, presenti un'ambulanza militare in configurazione standard e una in configurazione "Armoured", ovvero blindata, utilizzata a protezione dei sanitari e dei pazienti in caso di attacco nelle zone di operazione.

Alla cerimonia di inaugurazione, organizzata nella suggestiva cornice monumentale della storica "Arena", sono intervenute numerose autorità civili e militari, oltre ai rappresentanti provinciale e nazionale della CRI, che hanno illustrato l'iniziativa. Il Comandante del 3° Stormo, Colonnello Francesco De Simone ha sottolineato come l'Aeronautica Militare e la CRI "condividano valori e tradizioni fatte di sacrifici, anche estremi, nelle zone di operazione e di crisi".

"Gli assetti del 3° Stormo oggi presenti in piazza Brà – ha poi aggiunto il Col. De Simone – costituiscono un esempio delle capacità logistiche di proiezione dal carattere "duale" espresse dalla Forza Armata, nel senso che esse sono utilizzabili anche a favore della collettività, come peraltro già accaduto in passato, proprio a Verona, quando sono stati attivati dispositivi di sicurezza in occasione di eventi con grande richiamo di pubblico".

Il Presidente del Comitato di Verona della CRI, Alessandro Ortombina, ha invece evidenziato i numerosi casi di violenze fisiche e psicologiche a carico del personale sanitario, sia in campo nazionale sia in zone di conflitti armati, sottolineando come gli attacchi portati a postazioni e personale sanitario siano una violazione delle norme del Diritto Internazionale Umanitario.

Numerosi turisti e cittadini hanno così potuto ascoltare le testimonianze di medici e infermieri del 3° Stormo, con alle spalle molteplici esperienze in diversi teatri operativi, apprezzando alcune delle attività di supporto umanitario assicurate dall'AM in occasione di operazioni di sostegno della popolazione civile, quale esempio di sinergia tra le istituzioni dello Stato.

​Posto alle dipendenze del Servizio dei Supporti del Comando Logistico dell'AM, il 3° Stormo è il reparto della Forza Armata che esprime le "capacità logistiche di proiezione" attraverso l'impiego di tecnologie e mezzi dal carattere cosiddetto "duale", dal momento che tali capacità sono impiegabili sia per scopi militari sia per esigenze civili, utili per la collettività nazionale, in caso di grandi eventi e calamità, in concorso con Agenzie e Dipartimenti esterni.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.