Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Qualifica di "soccorritore fluviale ed alluvionale" per 19 aerosoccorritori del 15° Stormo
Qualifica di "soccorritore fluviale ed alluvionale" per 19 aerosoccorritori del 15° Stormo
31/10/2017
15° Stormo - Cervia
Cap. Michele Masini
Si è concluso lo scorso ottobre il corso “Soccorritore fluviale ed alluvionale avanzato” per 19 aerosoccorritori (ARS), provenienti da tutti i Centri Search and Rescue (SAR) d’Italia del 15° Stormo. 

Il corso si è svolto presso la scuola “Rescue Project” di Caldes (TN) ed ha visto gli ARS impegnati nell’acquisizione di tecniche di soccorso attraverso lezioni teoriche ed attività pratica, svolta nel fiume Noce, in Val di Sole. Il bagaglio formativo altamente qualificante maturato in questa prima esperienza getta le basi per il prosieguo di tale percorso, affinché tutte le aliquote del personale aerosoccorritore acquisiscano la nuova abilitazione. Con questa ulteriore qualifica si amplia il bagaglio tecnico degli uomini del 15° Stormo e si aggiunge un'ulteriore capacità da mettere al servizio della collettività.

L’Aerosoccorritore è il membro dell'equipaggio di elicottero che in ambito operativo, finalizza il soccorso. Per farlo, effettua recuperi su terra ed in montagna di personale disperso/traumatizzato dietro rilascio con verricello; in acqua effettua soccorsi e recuperi di naufraghi attraverso salto in mare o verricello dall’elicottero. 
Il profilo professionale che caratterizza la categoria di Aerosoccorritore vede le seguenti abilitazioni principali: istruttore di sopravvivenza in mare, istruttore di sopravvivenza in montagna, sopravvivenza desertica, istruttore militare di alpinismo, soccorritore militare (medical di pattuglia in operazioni fuori area), operatore subacqueo (OSSALC), operatore personnel recovery in operazioni Combat SAR, abilitazione alla condotta di mezzi nautici. 

Il 15° Stormo dell’Aeronautica Militare garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, nonché concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi. Il livello addestrativo degli equipaggi, le caratteristiche delle macchine in dotazione nonché l'impiego di apparecchiature e tecniche speciali, quali l'utilizzo di visori notturni, fanno spesso dell’Aeronautica Militare l’unica componente in grado di gestire con successo le situazioni di emergenza più complesse grazie, ad esempio, alla capacità d’impiego di giorno, di notte e in condizioni meteo marginali. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7200 persone in pericolo di vita.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.