Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Sicurezza sul lavoro: l’Aeronautica Militare forma tredici operatori per la gestione del rischio ATEX
Sicurezza sul lavoro: l’Aeronautica Militare forma tredici operatori per la gestione del rischio ATEX
14/05/2019
UCOPRATA - Stato Maggiore Aeronautica (RM)
S.Ten. Alessandro Pergolini

Martedì 14 maggio si è concluso il primo corso di specializzazione per l'applicazione alle attività aeronautiche delle norme e delle direttive sul rischio ATEX, ovvero derivante dalla formazione di atmosfere esplosive nei luoghi di lavoro. All'evento, organizzato dall'Ufficio Generale di Coordinamento della Prevenzione Antinfortunistica e della Tutela Ambientale (UCOPRATA) e ospitato dal Quartier Generale del Comando Aeronautica Roma (COMAER) nell'aeroporto di Centocelle, hanno partecipato tredici tra Ufficiali e Sottufficiali provenienti dai reparti della Forza Armata ed esperti delle tematiche di salute e sicurezza dei lavoratori.

Durante l'introduzione al corso, il Brigadier Generale Li Greci, Capo dell'UCOPRATA, dopo aver illustrato ai presenti insieme al Colonnello Gerardi, Comandante del Q.G. COMAER, gli obiettivi didattici dell'evento formativo, ha ricordato che la valutazione del rischio ATEX rappresenta un dovere che investe tutti i Comandanti dell'Aeronautica Militare, i quali potranno avvalersi della consulenza dei militari formati specificatamente su tale complessa tematica per l'assolvimento degli obblighi previsti in tale contesto dal Testo Unico della Salute e Sicurezza sul Lavoro e dalla normativa europea di settore.

Tema centrale delle lezioni è stato quello della prevenzione e della gestione dei rischi in presenza di atmosfere esplosive causate da gas, nebbie e polveri che potrebbero crearsi in attività lavorative in cui vengono impiegate nel normale ciclo lavorativo sostanze infiammabili, come ad esempio nei depositi e nei sistemi di distribuzione dei carburanti avio, nelle cabine di verniciatura, nelle falegnamerie e in altre attività tipicamente svolte nei reparti dal personale dell'Aeronautica Militare.

I docenti, professionisti militari e civili provenienti dal mondo industriale, hanno approfondito, anche attraverso strumenti multimediali, analisi di casi di studio e sopralluoghi, le modalità di creazione delle atmosfere esplosive e hanno fornito le conoscenze necessarie a prevenirne la formazione o l'eventuale accensione. A completamento della fase didattica, i frequentatori sono stati messi alla prova in un'esercitazione pratica organizzata su scenari rappresentativi delle attività svolte nei reparti dell'Aeronautica Militare, in cui hanno impiegato software specifici per la classificazione degli ambienti a maggior rischio di esplosione, elaborato il documento di valutazione del rischio ATEX e individuato le conseguenti misure di prevenzione, di mitigazione e di protezione.

Tale iniziativa si innesta nel quadro di indirizzo che mira a coniugare l'operatività della Forza Armata e la salute e la sicurezza dei lavoratori, diffondendo a ogni livello la cultura della prevenzione, anche attraverso la formazione specialistica e avanzata del personale.

L'UCOPRATA, posto alle dirette dipendenze del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, ha il compito di formulare la politica nei settori della tutela dell'ambiente e della salute e sicurezza dei lavoratori dell'Aeronautica Militare, nonché di definire le linee di indirizzo e di favorire la creazione e condivisione della cultura nelle aree tematiche di competenza.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.