Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Parmitano, primo italiano al comando dell’International Space Station
Parmitano, primo italiano al comando dell’International Space Station
02/10/2019
Stato Maggiore Aeronautica - Roma
Ufficio Pubblica Informazione

È avvenuta all'interno di una stazione orbitale affollatissima, con ben nove astronauti, la cerimonia di passaggio di consegne che ha visto Luca Parmitano ricevere il testimone di comandante degli equipaggi della Stazione spaziale internazionale (ISS) dal cosmonauta russo Alexei Ovchinin.

"Grazie all'Europa e all'Italia", sono state fra le prime parole pronunciate dal Colonnello dell'Aeronautica Militare che è il terzo europeo a ricoprire questo incarico dopo il belga Frank De Winne nel 2009, seguito dal tedesco Alexander Gerst nell'ottobre 2018.

 "Userò poche parole - ha dichiarato Parmitano nel corso del passaggio di consegne avvenuto in collegamento con la Terra – ma la prima che voglio usare è gratitudine per te - ha detto rivolgendosi al comandante Ovchinin se la missione fino a qui è stata un successo è merito della tua leadership e ti userò come esempio. Sono grato per essere stato scelto come comandante e grato al mio Paese, perché se sono qui è grazie all'educazione che ho avuto, all'Accademia Aeronautica e a tutti quelli che hanno partecipato alla mia educazione".

La seconda parola è stata umiltà, "perché non vedo l'ora di mettermi al lavoro. La terza è fiducia, grazie a tutti gli anni di addestramento e preparazione. Farò del mio meglio per essere al vostro servizio e meritarmi questo onore".

La cerimonia, conclusa dal suono simbolico di una campanella di ottone, ha segnato ufficialmente l'inizio della missione Expedition 61 e della seconda parte della missione Beyond. L'astronauta dell'ESA Luca Parmitano manterrà il ruolo di responsabile della sicurezza degli equipaggi e della Stazione per la parte restante della sua permanenza a bordo che si concluderà a febbraio 2020, quando farà ritorno sulla Terra dopo circa sette mesi.

Il Colonnello dell'Aeronautica Militare, alla sua seconda missione spaziale di lunga durata dopo "Volare" dell'Asi nel 2013, è partito per Beyond lo scorso 20 luglio con un lancio dal cosmodromo russo di Baikonur, in Kazakhstan, in occasione del 50esimo anniversario della conquista della Luna da parte dell'Apollo 11.

Luca Parmitano, diventato astronauta ESA nel 2009, è un pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare e ha prestato servizio per il Reparto Sperimentale Volo (RSV) di Pratica di mare, Ente di eccellenza nel campo della ricerca scientifica, medica e delle tecnologie aerospaziali che proprio il 3 ottobre 2019 ha festeggiato i suoi 70 anni di attività.  

Tra i numerosi attestati di stima e auguri ricevuti, anche quelli del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, che nel congratularsi con il Colonnello Parmitano per aver assunto la guida dell'ISS, ha sottolineato come "Oggi uno di noi raggiunge uno storico traguardo, diventare primo comandante italiano della Stazione Spaziale Internazionale e per un militare assumere il comando comporta grandi responsabilità, di fronte al Paese, per la buona riuscita della missione. Auguro a Luca di svolgere questo incarico con l'umiltà e la determinazione che lo hanno contraddistinto sino ad ora".


Guarda il video della Cerimonia di passaggio di consegne 



ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.