Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Grifone 2019, conclusa in Umbria l’esercitazione internazionale di Soccorso Aereo
Grifone 2019, conclusa in Umbria l’esercitazione internazionale di Soccorso Aereo
13/09/2019
15° Stormo - Cervia
Cap. Simone Agostinelli - Ten. Luca Sarcina

Si è conclusa il 13 settembre a Foligno la dodicesima edizione dell'esercitazione internazionale Grifone, il più importante e complesso evento addestrativo dell'Aeronautica Militare nel campo della ricerca e soccorso aereo, organizzato e condotto in collaborazione con il Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS).

A questa edizione, che si è svolta sull'aeroporto civile di Foligno in collaborazione con l'Aeroclub della cittadina umbra, hanno partecipato 13 aeromobili e 27 squadre di ricerca e soccorso a terra, appartenenti a Reparti di volo delle Forze Armate italiane, Corpi Armati dello Stato ed altri Enti ed Amministrazioni italiane e straniere che aderiscono all'accordo internazionale SAR. Med. Occ. (Search And Rescue Mediterraneo Occidentale). Oltre 430 unità, tra militari e civili, uomini e donne, 74 missioni e circa 60 ore di volo effettuate, di cui una parte consistente in notturna grazie all'utilizzo dei visori notturni (NVG).

 "Gli obiettivi raggiunti sono stati importanti con numeri impressionanti – ha sottolineato con estrema soddisfazione il Direttore dell'esercitazione, Colonnello Alfonso Cipriano, nel corso del suo breve intervento al termine dell'esercitazione – Questo dimostra che la Grifone risulta un momento centrale non solo per l'Aeronautica Militare ed il comparto Difesa, ma anche per tutte quelle organizzazioni ed agenzie che ruotano intorno ad un'attività di ricerca e soccorso. Faremo tesoro degli insegnamenti acquisiti così da poter continuare a migliorare nelle future edizioni in modo tale che in qualsiasi momento la macchina del soccorso dovrà mettersi in moto, potrà farlo nel migliore dei modi". All'evento conclusivo sono intervenuti anche rappresentanti del Comune di Foligno, della ditta Officine Meccaniche Aeronautiche (OMA), dell'Aeroclub di Foligno, dell'Ente Nazionale dell'Aviazione Civile Direzione Regioni Centro e della Regione Umbria.

La "Grifone" è un'esercitazione organizzata annualmente dall'Aeronautica Militare per promuovere un addestramento congiunto in ambito Difesa e con le più importanti realtà nazionali ed internazionali del soccorso aereo in ambiente montano. L'evento costituisce una preziosa opportunità per verificare la capacità della macchina del soccorso nel suo complesso di stabilire un centro di coordinamento, comando e controllo di operazioni di ricerca e soccorso in un luogo isolato ed impervio, sia di giorno che di notte, per eventi specifici quali un incidente aereo, scenario di search and rescue tipico aeronautico, o anche per interventi in caso di calamità ed emergenze di altro genere. Si tratta anche di occasioni per accrescere la standardizzazione e la conoscenza reciproca delle procedure in ambito internazionale, al fine di ottenere – laddove ce ne sia bisogno – la massima capacità ed efficacia di intervento da parte di tutte le forze disponibili.

Il Comando Controllo e Coordinamento delle operazioni è stato gestito da un team del Rescue Coordination Center del Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE). Il 3° Stormo di Villafranca ha invece dispiegato alcune delle sue componenti specialistiche per fornire tutto il supporto operativo e logistico necessario, addestrandosi al contempo ad operare in tempi limitati per il mantenimento della capacità di proiezione. Il 2° Reparto Tecnico Comunicazioni di Bari Palese, dipendente dalla 4ª Brigata Telecomunicazioni Difesa Aerea e Assistenza al Volo di Borgo Piave, quest’ultima principale struttura della 3^ Divisione del Comando Logistico, ha supportato le attività SAR/PROCIV realizzando la infostruttura ICT presso il campo volo di Foligno per collegare le diverse componenti rischierate in questa esercitazione.

​All'esercitazione, oltre agli assetti del 15° Stormo di Cervia e della Squadriglia Collegamenti di Milanom - Linate dell'Aeronautica Militare, hanno partecipato assetti aerei e personale dell'Esercito Italiano, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, dei Vigili del Fuoco, del Corpo Ausiliario Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, del CNSAS - Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico, della Protezione Civile e del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza 118 della Provincia di Perugia. Tra i partecipanti stranieri, un elicottero AS-555 Fennec dell'Armée de l'Air (Francia), di un AS-332 spagnolo e di un AS-332 della Luftwaffe svizzera, nonché osservatori stranieri di diversi Paesi tra cui Austria, Bosnia, Portogallo, Emirati Arabi Uniti, Serbia.

Inoltre, per il secondo anno, nell'ambito della "Grifone" si è svolta una concomitante esercitazione – denominata "Eleos"– incentrata sulla gestione post incidente aeronautico che ha visto interessato personale civile e militare dell'Aeronautica Militare, l'Università degli Studi di Urbino, Polizia di Stato e Agenzia Regionale per la protezione ambientale delle Marche (ARPAM), nonché due Magistrati che hanno sperimentato un nuovo approccio multidisciplinare per la gestione ambientale e psicologica di un post incidente aereo. In questo ambito l'addestramento si è concentrato sulla ricerca e recupero materiali, sulla prevenzione infortuni, sulla protezione ambientale, sulle attività della polizia giudiziaria e sulla gestione dello stress.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.