Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Concluso a Firenze il Corso di Cyber Warfare destinato agli Ufficiali Superiori dell’Aeronautica Militare
Concluso a Firenze il Corso di Cyber Warfare destinato agli Ufficiali Superiori dell’Aeronautica Militare
08/06/2018
ISMA - Firenze
Cap. Andrea Lanzilli

Venerdì 8 giugno si è concluso a Firenze, presso l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA), l’annuale corso di Cyber Warfare dell’Aeronautica Militare cui hanno partecipato 12 Ufficiali provenienti da diversi Reparti della Forza Armata e dello Stato Maggiore Aeronautica.

L’attività si inserisce in un contesto di ampliamento dell'offerta formativa nel settore del dominio cibernetico e diretta ai dirigenti della Forza Armata per consentire loro di possedere le conoscenze sulle potenzialità della “quarta dimensione”. 

Il Corso, inserito nell’offerta formativa dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA) si inserisce in uno scenario internazionale privo di confini definiti trattandosi di un dominio “invisibile”.

Il percorso di studi, oltre a fornire significative nozioni tecniche e di diritto, rappresenta un’opportunità di stimolo per il pensiero strategico della Forza Armata; in particolare l’attività si è focalizzata sulle necessità di sviluppo della Cyber Defence in uno scenario internazionale in cui l’ambiente cibernetico assume grande importanza e sempre più nazioni impegnano significative risorse per lo sviluppo delle cosiddette “cyber weapon”.

La Direzione Studi dell’ ISMA ha progettato il percorso formativo sviluppando una prima fase a distanza (elearning) ed una successiva fase in presenza con lezioni frontali sostenute da esperti militari provenienti dallo Stato Maggiore Difesa (SMD) e dai reparti tecnici delle diverse Forze Armate. Il percorso è stato ulteriormente arricchito dall’intervento di professori universitari e specialisti del settore provenienti dalle aziende e dal mondo civile.

I Professori Umberto Gori e Luciano Bozzo, dell’Università degli Studi di Firenze, hanno illustrato gli studi sull'impatto del dominio cibernetico sulla geopoltica/geostrategia e sul potere aereo-spaziale.

L'Avvocato Stefano Mele ha presentato i propri studi in materia di diritto sulla cyber warfare, mentre il Generale di Brigata Aerea Francesco Vestito, Comandante del Comando Interforze per le Operazioni Cibernetiche, ha tenuto una conferenza sulle prospettive cyber in ambiente interforze e dello Stato Maggiore Difesa.

Di particolare lustro l’intervento del Prof. Roberto Baldoni, Vice Direttore del Dipartimento Informazioni e Sicurezza con delega alla cyber warfare, che ha illustrato le potenzialità ed i rischi di una società che si posa sempre più sulle strutture cibernetiche: “il cyberspace sta assumendo un ruolo sempre più dominante rispetto allo spazio fisico con un conseguente aumento dei rischi sociali, tecnologici, economici e politici. Le attività di cyber defence e lo sviluppo di sistemi sempre all’avanguardia sono necessari per gestire tali rischi a livello nazionale, industriale e militare”. Durante il proprio intervento il Prof. Baldoni ha altresì condiviso la necessità per la Difesa di “monitorare continuamente lo spazio cibernetico al fine di garantire la salvaguardia dei dati e difendersi dalla possibilità altrui di inserirsi nei processi decisionali e nelle informazioni nazionali”.

Il Generale di Divisione Aerea Stefano Fort, Comandante dell’ISMA, si è detto profondamente soddisfatto dei risultati raggiunti e del sensibile contributo offerto dai dodici frequentatori. “La Cyber Warfare è un ambiente in evoluzione ove è necessario sviluppare valide attività di Difesa e sicurezza al passo con l’evoluzione tecnologica ed informatica. Solo con lo studio e lo sviluppo delle idee sarà possibile mantenere un adeguato livello di sicurezza e di reale operatività delle Forze Armate“. Il Generale Fort ha infine ringraziato il Professor Roberto Baldoni che, per la prima volta nel suo incarico, ha offerto una conferenza presso un Istituto di formazione militare, a dimostrare la forte attenzione che il Nucleo per la Sicurezza Cibernetica (NSC) ha per il settore cyber della Difesa, quale caposaldo dell'architettura di sicurezza cibernetica nazionale.

L’Istituto di scienze Militari Aeronautiche, dipendente dal Comando delle Scuole 3^ Regione Aerea, è sede di numerose attività formative tra cui il Corso Normale Master, il Corso di Stato Maggiore per i Capitani dei ruoli Speciali ed ulteriori momenti formativi che prevedono attività preparatorie alle Operazioni Fuori dai Confini Nazionali con lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche. Sono inoltre previsti corsi professionali ed approfondimenti per Ufficiali nel grado di Maggiore/Tenente Colonnello e Colonnello per coloro che assumeranno la funzione di Comandante di Gruppo e di Reparto; a questi, si è altresì aggiunto il Seminario per i Generali di Brigata che si pone come limpida opportunità di riflessione, durante la quale scambiare esperienze e conoscenze, nonché per potenziare gli strumenti di analisi e stimolare il pensiero strategico dei futuri dirigenti della Forza Armata.

Nell’ISMA è inserito ed operativo il Reparto per la Formazione Didattica e Manageriale, che ha il compito di svolgere attività di formazione in presenza e a distanza (e-learning) e della relativa ricerca/sviluppo nei settori delle metodologie didattiche e delle competenze manageriali, soprattutto in collaborazione con l’Università di Firenze. In virtù di questo, il Reparto è “focal point” nell’ambito dell’Aeronautica Militare per la metodologia e-learning e per la formazione alla leadership.

L’Istituto, parimenti, si afferma anche quale polo culturale e di pensiero della Forza Armata, ospitando Congressi e Seminari Internazionali a carattere aeronautico e militare, nonché convegni e gruppi di studio e lavoro sia nazionali, sia internazionali. Le potenzialità logistiche e tecnologiche dell’ISMA sono conosciute ed apprezzate anche a livello interforze ed internazionale per ospitare simposi, tavoli di lavoro, riunioni e comitati.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.