Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Conclusi i colloqui a livello di Sottocapo con l'USAF
Conclusi i colloqui a livello di Sottocapo con l'USAF
05/07/2018
Stato Maggiore Aeronautica - 3° Reparto
T.Col. Giuseppe Romanelli

Il Sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Settimo Caputo, accompagnato dal Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, Addetto per la Difesa in USA, è stato ricevuto dal Generale Stephen W. "Seve" Wilson - Vice Chief of Staff USAF. 

Il colloquio, svolto in un clima di cordialità e reciproco interesse, ha sottolineato ancora una volta l'importanza della cooperazione tra le due Aeronautiche. L'incontro ha permesso di discutere di addestramento e scambio di piloti, per incrementare il contributo reciproco, nonché di rilevanti aspetti di cooperazione legati allo sviluppo della capacità del caccia F-35 e dell'Unmanned Aerial Vehicle MQ-9 (Predator B).

Contestualmente agli ATAT si sono svolti anche gli Operator Engagement Talks, incontri tra le delegazioni di Ufficiali di Staff USAF e AM, guidate  rispettivamente dal Lieutenant General Mark C. Nowland (Deputy Chief of Staff for Operations) e dal Generale B.A. Luigi Del Bene (Capo del 3° Reparto dello Stato Maggiore AM).  Durante l'incontro, che si ripete con cadenza annuale, sono state condivise le esperienze maturate da entrambe le Forze Aeree in diversi settori di interesse comune e si è discusso delle sfide odierne e future nell'impiego del potere aereo, concordando il consolidamento della collaborazione in svariati ambiti. Per questo è stato stabilito un piano di lavoro fitto di numerose attività di cooperazione incentrate sulla interoperabilità degli assetti di 4^ e 5^ generazione e negli ambiti di  Air Mobility, Electronic Warfare, Personnel Recovery & Training.

Il Sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare ha effettuato anche una visita presso la Rappresentanza Militare Italiana di Eglin (Florida, Stati Uniti) dove è stato accolto dal Comandante Col. Igor Bruni. Ad Eglin si svolge l'addestramento dei militari italiani destinati ad operare sul sistema d'arma F-35 (Joint Strike Fighter). Il Gen. Caputo, accompagnato dal Gen. B.A. Michele Oballa, Addetto Aeronautico dell'Ambasciata d'Italia a Washington, ha incontrato il personale italiano ed in particolare i frequentatori dei corsi, ai quali ha rivolto parole di apprezzamento, rimarcando l'importanza che riveste la preparazione per poter operare con efficacia e sicurezza il complesso velivolo di quinta generazione F-35. La visita si è conclusa al NIRL (Norway and Italy Reprogramming Laboratory), altro esempio di sinergia multinazionale presente ad Eglin, che si occupa di fornire agli F-35 italiani il necessario ed essenziale supporto di missione.

A margine dell'attività istituzionale con la controparte statunitense, il Sottocapo dell'Aeronautica Militare è stato ricevuto dall'Ambasciatore S.E. Armando Varricchio, presso l'Ambasciata d'Italia a Washington, con il quale ha potuto approfondire le implicazioni strategiche e gli sviluppi futuri della consolidata cooperazione tra le Aeronautiche dei due Paesi.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.