Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Terminato il primo Corso di Conversione Operativa con iter addestrativo “Swing Role”
Terminato il primo Corso di Conversione Operativa con iter addestrativo “Swing Role”
03/07/2019
4° Stormo
Ten. Alessio FAUSTO

Il 3 luglio, presso la suggestiva cornice del Circolo Ufficiali del 4° Stormo, si è svolta la cerimonia di "Graduation" alla presenza di un Padrino d'eccezione: il Generale di S.A. Settimo Caputo.

I piloti si sono cimentati per la prima volta nel nuovo percorso addestrativo della linea Eurofighter, definito "Swing Role", l'addestramento, durato circa 6 mesi, segna un cambiamento profondo rispetto al passato; ciò è stato possibile grazie ad un coordinamento tra il Comando Scuole e la Squadra Aerea con l'obiettivo di sfruttare le potenzialità del nuovo velivolo addestratore avanzato M 346 idoneo a replicare le capacità multiruolo dell'F 2000.

Il Generale di Squadra Aerea Settimo Caputo, già istruttore e Comandante del 20° Gruppo, nel suo discorso ha sottolineato l'importanza di questo traguardo, che consente di fornire ai frequentatori dei Corsi le competenze per operare sin da subito all'interno dei Reparti Operativi in tutto lo spettro di missioni per le quali viene già impiegata la comunità Eurofighter italiana. L'adeguamento dei programmi addestrativi, che seguono di pari passo la continua evoluzione tecnologica della macchina, hanno visto negli ultimi decenni una mutazione sostanziale, passando da un addestramento incentrato esclusivamente sullo sviluppo di capacità di difesa dello spazio aereo, ad un programma in grado di preparare allo svolgimento anche di missioni di attacco al suolo e supporto ravvicinato alle truppe di terra.

Nell'intervento ha sottolineato, inoltre, l'importanza delle tradizioni: professionalità, dedizione ed impegno che ci hanno permesso di guardare al futuro con ottimismo, sicuri di continuare nel miglioramento dei Reparti da Combattimento della Forza Armata.

Durante la serata, sono intervenuti anche il dottor Panetta e l'ingegner Mancusi di Leonardo S.p.A., che hanno dato il loro apprezzamento, per gli obiettivi raggiunti dai corsisti e per gli sviluppi che sono stati fatti sul velivolo Eurofighter, rendendolo in pochi anni un assetto multiruolo orami impegnato in tutti i Teatri Operativi in cui il Paese è chiamato a portare il suo contributo. Hanno parlato anche delle nuove sfide che Leonardo, assieme all'Aeronautica Militare, stanno affrontando per aggiornare il velivolo, che lo renderà sicuramente un punta di eccellenza e di riferimento per i prossimi decenni. Il dottor Panetta ha rimarcato, l'orgoglio di Leonardo, per essere sempre stata presente in tutte le fasi di formazione dei piloti dell'Aeronautica Militare, in qualità di fornitore sia dell'addestratore MB-339 che l'addestratore avanzato T-346, oltre ad essere parte del consorzio per la costruzione dell'Eurofighter.

Il prossimo Corso, che sta in questi giorni affrontando le prime fasi di volo, presenta un altro elemento di novità, insieme ai piloti italiani i primi due frequentatori provenienti dal Kuwait a seguito dell'accordo di acquisizione effettuato con la ditta italiana Leonardo.

​Il 4° Stormo, che dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze da Combattimento, ha il compito istituzionale di controllo e sorveglianza dello Spazio Aereo per la Difesa del Paese. In particolare il Reparto è impegnato nel Servizio di allarme dello Spazio Aereo, 365 giorni all'anno, 24 ore al giorno. Lo Stormo concorre alla difesa degli spazi aerei di altri paesi della NATO in Operazioni di Air Policing e da pochi mesi è impegnato in missioni di ricognizione fotografica sopra i cieli dell'Iraq. 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.