Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Reparto Sperimentale di Volo: concluso l’addestramento alle Dimostrazioni Tecniche in volo
Reparto Sperimentale di Volo: concluso l’addestramento alle Dimostrazioni Tecniche in volo
26/06/2020
Reparto Sperimentale di Volo
1° Lgt. Felice D'Aiello

Mercoledì 24 giugno il Sottosegretario di Stato alla Difesa, Onorevole Angelo Tofalo, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, ed i più Alti Vertici della Forza Armata, sono stati accolti al Reparto Sperimentale Volo dal Comandante, il Col. Igor Bruni, per assistere alle presentazioni tecniche  in volo  dei velivoli C-27JT-346A e F-2000A, i cui equipaggi hanno completato l'ultima missione addestrativa finalizzata ad ottenere la qualifica di "Equipaggio Presentatore".

Durante i tre "display" in volo, gli equipaggi presentatori, i Test Pilot Magg. Marco Civini (velivolo F-2000A) e Magg. Luca Guasti (velivolo T-346A), insieme al Test Crew formato dai Magg. Emiliano Paluzzi, Cap. Jonathan Canestrini, P.M. Giuseppe Civica (velivolo C-27J) hanno mostrato le caratteristiche dei velivoli attraverso l'esecuzione di manovre ad alto contenuto tecnico.

Dopo l'atterraggio, il Comandante del 311° Gruppo Volo, Tenente Colonnello Giuseppe Gentile, ha sottolineato che il completamento dell'addestramento alle dimostrazioni tecniche in volo si inquadra nella capacità di saper lavorare in maniera corale, in un meccanismo complesso e articolato che coniuga gli sforzi del mantenimento in efficienza degli aeromobili e di supporto alle operazioni.

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Tofalo, dopo aver consegnato le "patch" agli equipaggi presentatori assieme al Gen. S.A Rosso e al Comandante Logistico Gen. S.A. Fantuzzi, nel suo intervento, si è definito "orgoglioso" dell'attività peculiare svolta dal RSV ed "emozionato" per le spettacolari manovre in volo eseguite dagli equipaggi pochi minuti prima, definendole come "sintesi di tutto un lavoro svolto dall'Aeronautica Militare". Il Sottosegretario ha poi rivolto parole di ringraziamento agli uomini e le donne del Reparto per la grande professionalità dimostrata nelle fasi dell'emergenza COVID-19, sottolineando i risultati raggiunti mediante un grande lavoro di squadra che ha permesso di ampliare la possibilità di trasporto in bio-contenimento per i voli a lungo raggio e  l'innovativo progetto di trasformare, attraverso la stampa in 3D di componenti, una maschera da snorkeling in un dispositivo a tutela degli operatori sanitari.

L'attività delle dimostrazioni tecniche in volo si inserisce tra i compiti Istituzionali del Reparto Sperimentale di Volo al fine di dimostrare le qualità complessive di un aeromobile e di avvicinare il pubblico alle capacità della Forza Armata. Questa attività include un lungo percorso di addestramento iniziale denso di attività a terra e in volo che include, tra l'altro, l'analisi delle singole manovre e si conclude con l'attività sul "cielo campo" con il monitoraggio "real time" del Comandante di Gruppo via radio. L'attività di volo viene svolta da Equipaggi Collaudatori Sperimentatori del 311° Gruppo Volo.

Il Centro Sperimentale di Volo riunisce, sotto un unico comando, tutti gli enti di studio e sperimentazione dell'Aeronautica Militare. L'Ente, alla luce del nuovo riassetto disegnato dalla Forza Armata, si struttura su tre reparti: Reparto Sperimentale Volo, Reparto Tecnologie Materiali Aeronautici e Spaziali e il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale.

Il Centro rappresenta il principale ente di consulenza della Forza Armata e dell'Amministrazione Difesa per le prove in volo dei velivoli e dei sistemi d'arma, l'analisi e la valutazione chimico-fisica dei materiali strutturali e di consumo, l'addestramento e la sperimentazione nel settore della medicina aerospaziale, la gestione del software operativo e la verifica operativa dei sistemi d'arma.

In particolare il Reparto Sperimentale di Volo è l'unico Ente in Italia ad avere come compito istituzionale primario quello di studiare e condurre attività di sperimentazione a terra ed in volo sugli aeromobili dell'Aeronautica Militare, delle altre Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato. Provvede a sviluppare nell'ambito delle Certificazioni Tecnico Operative le modifiche software e hardware dei sistemi d'arma aeronautici, nonché esegue l'Operational Test and Evaluation (test operativi e valutazioni) di nuovi sistemi d'arma nel contesto reale d'impiego. Inoltre, supporta direttamente i reparti operativi dell'Aeronautica Militare attraverso la sperimentazione e la validazione dei nuovi sistemi d'arma.

La consolidata professionalità del personale, la dotazione di attrezzature all'avanguardia, i continui contatti e scambi con importanti istituti di ricerca nazionali ed esteri e, non ultimo, il possesso della certificazione di qualità ISO 9001-2015, che contribuisce alla valenza dei risultati dell'attività di studio e ricerca anche da un punto di vista commerciale, fanno del Centro Sperimentale di Volo una risorsa di eccellenza per l'Aeronautica Militare e, più in generale, per il Paese.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.