Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > NON SI FERMA L'ADDESTRAMENTO DEI PILOTI DELL’AERONAUTICA MILITARE
NON SI FERMA L'ADDESTRAMENTO DEI PILOTI DELL’AERONAUTICA MILITARE
15/05/2020
61° Stormo - Galatina
1° M.llo Giuseppe Vernaglione
Si è conclusa giovedì 14 maggio, con la consegna degli attestati di fine corso, la formazione di due piloti militari italiani “fighter” che, dopo un intenso periodo di addestramento, lasciano, emozionati ma soddisfatti per il traguardo raggiunto, il 61° Stormo di Galatina.

Provenienti entrambi dal corso “Pegaso V” dell’Accademia Aeronautica, le due giovani “aquile” hanno terminato il LIFT (Lead In-to Fighter Training Course), l’ultima fase del complesso iter di formazione di un pilota destinato alle linee “caccia”. 

Il corso (denominato anche di “fase 4”) si è svolto sull’Integrated Training System T-346, una piattaforma addestrativa ipertecnologica capace di traghettare i frequentatori verso i velivoli di ultima generazione: il sistema non si limita infatti a insegnare a pilotare velivoli ad altissime prestazioni avioniche e aerodinamiche, ma consente agli studenti di prendere confidenza in modo graduale con la gestione dei sistemi d’arma e dei relativi sensori e armamenti, in scenari sempre più complessi e in situazioni ad alto rischio. 

Per raggiungere questo obiettivo, si utilizza un processo in cui il volo reale (sul T-346) rappresenta l’ultimo gradino dell’apprendimento. La maggioranza dei blocchi addestrativi infatti prevede una successione degli argomenti che partono da tutorial sui simulatori basici per poi passare a sortite sugli avanzatissimi simulatori di volo. L’impiego effettivo sul velivolo reale è lo strumento finale.

La formazione dei due piloti, che prima di diventare “operativi” a tutti gli effetti, effettueranno il passaggio macchina presso le Operational Conversion Unit del 6° Stormo di Ghedi e del 51° Stormo di Istrana, è stata affidata al 212° Gruppo Volo del 61° Stormo. Entrambi i piloti avevano frequentato a Galatina anche la “fase 3” e avevano acquisito il brevetto di pilota militare su velivolo T339C.

Nel consegnare l’attestato di fine corso, il Colonnello Alberto Surace, Comandante del 61° Stormo, si è congratulato con i ragazzi, spronandoli a continuare a svolgere il proprio dovere al servizio del Paese con entusiasmo e dedizione.

Negli ultimi due mesi, nonostante l'emergenza COVID19, il 61° Stormo ha proseguito l’attività addestrativa, adottando tutte le necessarie precauzioni, portando a termine corsi di fase 2, 3 e 4. La fondamentale missione della scuola di volo salentina, dipendente dal Comando Scuole A.M./3ª Regione Aerea di Bari, è quella, infatti, di provvedere all’addestramento al volo su aviogetti:
•         di fase 2 -  Primary Pilot Training, comune a tutti gli allievi piloti militari, finalizzata alla individuazione delle linee su cui voleranno (fighters, pilotaggio remoto RPA, elicotteri, trasporto);
•        di fase 3 – Specialized Pilot Training, rivolta esclusivamente agli allievi piloti selezionati per le linee “Fighter” e “RPA”, si conclude con il conseguimento del Brevetto di Pilota Militare (aquila turrita);
•        di fase 4 - Lead In to Fighter Training, propedeutica al successivo impiego sui velivoli Fighters.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.