Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Predator B: Consegnato ad Amendola il nuovo simulatore di volo dell’APR
Predator B: Consegnato ad Amendola il nuovo simulatore di volo dell’APR
05/02/2019
32° Stormo - Amendola (Fg)
Lgt. Michele Potenza

Tradizionale taglio del nastro, presso la base aerea di Amendola, per l'inaugurazione e la consegna al 28° Gruppo Volo della versione "Predator B" del nuovo simulatore di volo dell'APR. L'acquisizione della nuova piattaforma addestrativa, che va ad integrare quelle già utilizzate dal Centro di Eccellenza per Aeromobili a Pilotaggio Remoto, affiancherà il simulatore del Predator A+ MQ-1, in dotazione al Reparto pugliese già dallo scorso anno.

Il nuovo simulatore di volo Predator Mission Trainer (P.M.T.), nonché la sua introduzione in linea dopo aver ottenuto lo scorso dicembre la certificazione Military Full Flight Simulator (Zero Flight Time - ZFT), s'inserisce nell'ambito del programma addestrativo multinazionale dell'Agenzia Europea per la Difesa (EDA) "Interoperable MALE RPAS ISR Training" (IMRIT), che al momento, vede Italia e Francia quali unici Paesi europei ad avere già in servizio un sistema di simulazione così avanzato.

Il Predator Mission Trainer, grazie al suo elevato livello di fedeltà, consentirà all'intero equipaggio di volo di effettuare sessioni di addestramento di tipo basico e intermedio in entrambe le configurazioni dei sistemi d'arma Predator A+ e B. L'architettura e le funzionalità del sistema incrementeranno le capacità di conduzione dell'addestramento specialistico, oltre che a sviluppare e sperimentare nuovi concetti e tattiche d'impiego.

Alla cerimonia di consegna, presieduta dal Generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Forze da Combattimento e della 1^ Regione Aerea di Milano, hanno partecipato anche il Brig. Gen. Luca De Martinis, Capo del 4° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, il Colonnello Davide Marzinotto, Comandante del 32° Stormo, alcuni rappresentanti della Ditta "General Atomics Aeronautical System Inc." e "Canadian Aviation Electronic" ed una delegazione della Direzione degli Armamenti e del Segretariato Generale della Difesa - Direzione Nazionale degli Armamenti.

La ditta CAE Inc., nel corso della realizzazione del progetto, ha provveduto alla fornitura del simulatore corredato di postazione per gli istruttori, manualistica ed addestramento iniziale per piloti, operatori e manutentori, in collaborazione con la Direzione degli Armamenti Aeronautici per l'Aeronavigabilità (D.A.A.A.), il Comando della Squadra Aerea (C.S.A.), il Centro Sperimentale Volo (C.S.V.), il Centro di Eccellenza a Pilotaggio Remoto (CDE-APR) e il 28° Gruppo Volo A.P.R..

Nella realizzazione del simulatore, l'Aeronautica Militare è stata coinvolta attivamente mettendo a disponibile la stazione di controllo (Mobile Ground Contro, Station - MGCS del sistema MQ-9A – Predator B) la fornitura delle infra/info-strutture, nonché per aver collaborato allo sviluppo e all'integrazione del software di simulazione grazie anche alla supervisione e alla collaborazione del 28° Gruppo Volo (A.P.R.).

Durante la stessa cerimonia sono stati consegnati anche gli attestati agli equipaggi di volo che hanno conseguito il traguardo delle 1.000 e 2000 ore di volo, nonché gli attestati al personale in forza al 61° Gruppo Volo A.P.R. di stanza sulla Base Aerea di Sigonella (CT) per aver raggiunto la Initial Qualification Training (I.Q.T.) su velivolo MQ-1. Con la consegna, poi, di una "Special Lito", si è altresì celebrato il prestigioso traguardo delle 40.000 ore di volo complessivamente effettuate dai velivoli Predator, sia in dotazione al 28° Gruppo Volo di Amendola che in dotazione al 61° Gruppo Volo di Sigonella.

Tutte queste capacità, espresse dall'Aeronautica Militare con il 32° Stormo e il Centro di Eccellenza APR, fanno dell'aeroporto di Amendola un polo di riferimento unico nel panorama nazionale interforze per l'addestramento nel segmento Aeromobili a Pilotaggio Remoto.

​Il 32° Stormo con sede ad Amendola (Foggia) è uno dei reparti di volo dell'Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea di Roma, per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano. Primo Reparto in Europa ad acquisire i velivoli JSF, svolge inoltre attività operativa, addestrativa e tecnica degli aeromobili a pilotaggio remoto Predator, al fine di acquisire e mantenere la capacità di effettuare operazioni ISTAR nazionali e di coalizione. Inoltre, fornisce e completa, attraverso i velivoli MB-339, l'addestramento dei piloti di APR in modo da assicurare un adeguato livello addestrativo su velivoli a pilotaggio tradizionale. Da marzo 2018, inoltre, nel sistema di Difesa Aerea nazionale sono stati integrati anche i velivoli F-35 del 32° Stormo di Amendola, che contribuiscono con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione alla difesa dei cieli italiani.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.