Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > NATO: Stoltenberg e Calvisi a Sigonella per inaugurazione Alliance Ground Surveillance
NATO: Stoltenberg e Calvisi a Sigonella per inaugurazione Alliance Ground Surveillance
17/01/2020
Ministero della Difesa - Roma
Ufficio Pubblica Informazione

​Si è svolta venerdì 17 gennaio, presso l'aeroporto di Sigonella, la cerimonia di inaugurazione del sistema NATO "Alliance Ground Surveillance" (AGS) alla presenza del Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg e del Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi. Il programma AGS viene sviluppato grazie al contributo significativo di 15 alleati: Italia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Germania, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Stati Uniti e avrà una funzionalità vitale per le operazioni e le missioni NATO.

Il Segretario Generale della Nato Stoltenberg, ha ringraziato l'Italia e il Ministero della Difesa, e i comandanti della base aerea di Sigonella: "Ho appena incontrato alcuni piloti eccellenti, tecnici e analisti di dati di molte diverse nazioni alleate. Ci sono voluti tempo e sforzi per consegnare il sistema. Ma questo ci ha aiutato a sviluppare il nostro processo di certificazione dell'aeromobile, con l'eccezionale sostegno del Ministero della Difesa italiana. Oggi la Nato sta colmando un aspetto importante di intelligence, di sorveglianza e di capacità di ricognizione" ha aggiunto.

Il Sistema risponde all'esigenza dell'Alleanza di dotarsi di una propria capacità operativa, basata su tecnologia radar, esclusivamente per sorveglianza del territorio. Il programma prevede l'acquisizione di 5 velivoli da ricognizione Global Hawk e la realizzazione presso la base aerea italiana di Sigonella delle apparecchiature per il controllo.

"Un'occasione di sviluppo tecnologico per l'industria della difesa" ha precisato Calvisi che ha aggiunto "Oggi inauguriamo un sistema di alto contenuto tecnologico, l'anello di congiunzione mancante tra un satellite e un aereo di ricognizione. Si tratta di un elemento importante e innovativo. Un programma ambizioso dal punto di vista scientifico e industriale, sviluppato in un lungo periodo di tempo. Come paese abbiamo sempre creduto nell'Ags al punto che siamo il terzo paese contributore di questo programma in termini finanziari e ospitiamo i sistemi a Sigonella, dando sostengo infrastrutturale, logistico e tecnico".

Hanno preso parte alla cerimonia anche il presidente del comitato militare dell'Alleanza, maresciallo dell'aria Stuart Peach e il comandante supremo delle forze alleate in Europa, generale Tod Wolters.

Leggi la news sul sito della NATO 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.