Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Museo Storico dell'Aeronautica Militare tra passato, presente e futuro
Il Museo Storico dell'Aeronautica Militare tra passato, presente e futuro
09/09/2021
Centro Storiografico e Sportivo - Museo Storico, Vigna di Valle

Giovedì 9 settembre, presso l'hangar Troster del Museo Storico dell'Aeronautica Militare di Vigna di Valle, si è tenuta una conferenza stampa per illustrare importanti novità riguardanti il Museo. Insieme al Comandante del CSSAM Col Rosario D'AURIA, a fare gli onori di casa, il Direttore del Museo, Tenente Colonnello Marcello Majorani. L'evento è stato arricchito dalla presenza del Generale di Brigata Aerea Giovanni Adamo, Capo del 5° Reparto dello Stato Maggiore Aeronautica, che ha aperto la conferenza dando il benvenuto ai Sindaci dei paesi del circondario e ai rappresentanti della stampa. Al tavolo conferenzieri erano presenti il Colonnello Gerardo Cervone, Capo dell'Ufficio Storico, il Colonnello Aniello Corcione Capo del 2° Reparto Genio Campale e la Dott.ssa Susanna Ognibene responsabile della curatela scientifica del nuovo progetto espositivo.

La conferenza è stata l'occasione per fare un punto della situazione riguardo il futuro del Museo Storico. Oltre ad annunciare l'imminente chiusura per lavori dal 1° ottobre, è stato presentato il nuovo progetto espositivo in vista delle celebrazioni del Centenario della Forza Armata del 2023. Nei vari interventi dei relatori sono emersi molti elementi di innovazione rispetto al passato: razionalizzazione e valorizzazione degli spazi architettonici; sviluppo di un percorso scientifico/narrativo coerente e progressivo; creazione di un'immagine grafica coordinata che identifichi immediatamente la cosiddetta brand identity, consentendone il riconoscimento, la percezione e la reputazione all'interno e all'esterno della Forza Armata; implementazione del livello d'interazione, tenendo conto della necessità di catturare l'interesse di un più vasto pubblico composto spesso di giovani abituati all'uso delle tecnologie e dell'apprendimento virtuale; riqualificazione delle aree esterne che offrono al visitatore importanti contenuti di tipo ambientale e floro-faunistico, in collaborazione con il Parco Regionale di Bracciano e Martignano.

In sintesi, una struttura museale moderna, attraente ed efficace, capace di incrementare il numero di visitatori annui e il loro gradimento, peraltro già molto elevato, attraverso una maggiore fruibilità dei contenuti espositivi che esaltino il ruolo del Museo quale contenitore di memoria collettiva e di tradizione aeronautica nazionale al servizio del cittadino. 

Degni di nota, infine, gli interventi dei sindaci che a fine conferenza hanno tenuto a sottolineare come il Museo Storico sia un patrimonio di tutti i comuni, del territorio e dei cittadini, e come per il futuro possa diventare il "collante" tra le varie realtà locali, con iniziative volte ad una sempre più stretta collaborazione.

Il Museo Storico dell'Aeronautica Militare, ubicato sulle rive del Lago di Bracciano tra i paesi di Bracciano e Anguillara Sabazia e inaugurato nel 1977, ha il compito di raccogliere, restaurare, conservare, esporre e valorizzare il materiale aeronautico di interesse storico e documentario proveniente da rinvenimenti o donazioni private. Attraverso molteplici attività interne ed esterne, è inoltre un centro propulsore di storia e di cultura aeronautica sotto il profilo scientifico, didattico e divulgativo. L'affluenza media annua è di circa 50.000 visitatori. La sua posizione in un ambiente naturale incontaminato e il fascino delle sue strutture, lo rendono una location ideale per l'organizzazione di eventi e riprese cinematografiche. Il Museo sarà chiuso al pubblico per lavori di ristrutturazione a partire dal 1° ottobre, per riaprire i battenti nel 2023.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.