Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > "1000 Miglia": la storica corsa di auto d'epoca fa tappa all'aeroporto di Ghedi
"1000 Miglia": la storica corsa di auto d'epoca fa tappa all'aeroporto di Ghedi
18/05/2019
6° Stormo - Ghedi
1° Maresciallo Francesco Nacca
Nella giornata di sabato 18 maggio, l'aeroporto militare “Luigi Olivari” di Ghedi (BS), sede del 6° Stormo, ha aperto i cancelli per il passaggio della trentasettesima edizione della corsa di auto storiche 1000 Miglia.

Nel corso dell’ultima tappa, prima dell’arrivo a Brescia, la gara, unica per i preziosi e inimitabili gioielli su quattro ruote che vi prendono parte, ha attraversato il sedime dello Stormo, sfrecciando dinanzi ai Tornado dei diavoli rossi. 

Il rombo dei motori delle 450 vetture d’epoca dallo straordinario valore storico provenienti da tutto il mondo ha impreziosito la giornata del 6° Stormo, rievocando la storia e la nascita dell’automobilismo nonché la passione dei suoi pionieri, testimoniate da questo vero e proprio museo viaggiante.

A termine del passaggio il Comandante del 6° Stormo, Colonnello Luca Maineri, ha espresso la propria soddisfazione per la buona riuscita dell’evento ed ha aggiunto che “il connubio tra 1000 Miglia e 6° Stormo rappresenta una sinergia tra eccellenze italiane capace di affascinare ed emozionare [...] Una sinergia di passioni, quella motoristica e quella per il volo, testimoniata anche dal fatto che uno dei Padri Fondatori della corsa – il Conte Mazzotti – era anche un pilota di velivoli”.

Nel tardo pomeriggio la classica e scintillante sfilata lungo Viale Venezia in Brescia ha chiuso la manifestazione.
Il 6° Stormo “Alfredo Fusco” gerarchicamente dipendente dal Comando della Squadra Aerea di Roma, tramite il Comando Forze da Combattimento di Milano, ha quale compito quello di pianificare e coordinare l’addestramento e l’approntamento delle capacità in base ai piani nazionali e NATO/UE per l’ingaggio di precisione, il supporto alle forze di superficie e la ricognizione nello spettro EO/IR ed elettromagnetico. Assicura, inoltre, l’attività di conversione operativa e di standardizzazione degli equipaggi di volo assegnati alla linea Tornado IDS/ECR.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.