Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > La Bocconi studia l’ Aeronautica Militare e ne racconta il cambiamento
La Bocconi studia l’ Aeronautica Militare e ne racconta il cambiamento
23/07/2019
Ufficio Pubblica Informazione - Roma
Magg. Andrea Colotti

Un completo ripensamento organizzativo per meglio rispondere alle sfide dello scenario internazionale odierno: è quello compiuto dall'Aeronautica Militare e che emerge dal case study "Virtute Siderum Tenus: the Italian Air Force Case Study" realizzato da SDA Bocconi School of Management in collaborazione con la Forza Armata e consegnato ufficialmente oggi presso Palazzo Aeronautica.

Il case study, presentato dalla Dott.ssa Elisabetta Trinchero della SDA Bocconi e dal Colonnello Bruno Strozza, Capo Ufficio per l'Innovazione Manageriale dello Stato Maggiore Aeronautica, ha analizzato il processo di profonda trasformazione dello Stato Maggiore dell'Aeronautica e vuole rappresentare un valido strumento per rafforzare il significativo impegno della Forza Armata nel processo di innovazione, nonché per supportare il processo di riorganizzazione in atto.

Nel corso della breve cerimonia è intervenuto il Generale di Squadra Aerea Settimo Caputo, Sottocapo dell'Aeronautica pro tempore al momento della stipula, che ha sostenuto come "l'innovazione è per naturale vocazione nel DNA dell'Aeronautica Militare e proprio per questo ci ha portato a cambiare nelle strutture e nell'organizzazione, guardando anche a quello che accadeva nelle organizzazioni complesse come la nostra".

Il caso, infatti, rappresenta un esempio paradigmatico di come una grande e complessa organizzazione pubblica abbia saputo fronteggiare i tre driver principali del cambiamento in atto, ovvero i vincoli di finanza pubblica, la corsa all'innovazione tecnologica e la necessità di adeguare la propria strategia di intervento in base alle mutate condizioni di sicurezza internazionale. Il cambiamento dell'Aeronautica Militare, infatti – emerge dal case study – ha visto un profondo affinamento organizzativo e una revisione dei processi decisionali e strategici per rendere più efficiente e rapido il tempo di risposta ai problemi.

"Grazie per averci dato la possibilità di condividere in Italia e anche all'estero una storia di successo e di cambiamento – le parole del Prof. Soda di SDA Bocconi - Una trasformazione da cui possono trarre grandi benefici sia nel pubblico che nel privato".

Al termine della cerimonia, il Prof. Giuseppe Soda, Dean di SDA Bocconi, ha consegnato al Sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, la prima copia del case study.

Inserito nell'ambito dell'Accordo Quadro stipulato il 26 marzo 2018 tra l'Aeronautica Militare e l'Università Bocconi, il case study verrà pubblicato nella versione in inglese nella banca dati "The Case Centre" utilizzata dalle maggiori Business Schools internazionali e diffuso come strumento di apprendimento sul tema della gestione del cambiamento.

L'accordo con l'Università Bocconi si inserisce nel più ampio programma di innovazione organizzativa denominato "Aeronautica Militare 4.0: innovazione a 360°", un progetto che si inserisce nel processo di trasformazione e revisione della governance in atto nel Ministero della Difesa e che vede la Forza Armata impegnata da tempo, insieme a diverse realtà del mondo accademico nella ricerca sulle relazioni umane all'interno dell'organizzazione e sui processi lavorativi.

Il programma di innovazione, curato dall’Ufficio per l'Innovazione Manageriale dello Stato Maggiore Aeronautica, comprende una serie di progetti tra loro correlati e finalizzati ad introdurre nuovi strumenti di indagine e ricerca per la valorizzazione del capitale umano, tra cui il C.O.P.P.I. (Clima Organizzativo e Performance del Potenziale Innovativo) e il Feedback a 360°, una vera e propria rivoluzione basata su processi di auto ed etero valutazione del personale inclusi i dirigenti. Altri strumenti cardine del progetto sono stati la creazione di Gruppo Guida del Cambiamento per lo sviluppo di una governance organizzativa strutturata, la realizzazione di una mappatura e misurazione dei processi lavorativi per la trasformazione efficace della struttura ordinativo-organica della Forza Armata, nonché la creazione di una piattaforma informatica diffusa  per la gestione, la condivisione delle conoscenze organizzative e l'attuazione della citata Governance (Portale integrato delle Conoscenze). L'obiettivo è creare un Modello di Portfolio strategico in grado di concretizzare la strategia della Forza Armata attraverso obiettivi S.M.A.R.T. (Specific, Measurable, Achievable, Relevant, Time Bound), dallo Stato Maggiore attraverso gli Alti Comandi sino all'unità periferica fondamentale, lo Stormo.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.