Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Lotta agli incendi: continua l'impegno dell’Aeronautica Militare in Sicilia
Lotta agli incendi: continua l'impegno dell’Aeronautica Militare in Sicilia
14/08/2019
Ufficio Generale del Capo di SMA
Ufficio Pubblica Informazione

​Dieci incendi domati, oltre 100 mila litri di acqua sganciati e quasi trenta ore di volo dall’inizio dell’estate: questo un primo bilancio dell’attività degli elicotteri del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare nella campagna antincendi boschivi (AIB) 2019 in Sicilia, nell’ambito dell’accordo stipulato tra Ministero della Difesa e Dipartimento della Protezione Civile.

 

L’Aeronautica Militare partecipa al dispositivo nazionale antincendi con elicotteri ed equipaggi specializzati  del soccorso aereo, che insieme ad assetti delle altre Forze Armate e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco vanno ad implementare la flotta aerea a disposizione in caso di emergenza del Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) costituito per tale esigenza. In particolare, per l’Aeronautica Militare, stanno operando gli elicotteri HH-139A dell’82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue) di Trapani Birgi, uno dei centri di ricerca e soccorso del 15° Stormo, a cui si sono affiancati recentemente gli equipaggi del 9° Stormo di Grazzanise (CE) con elicottero HH-212, schierato in supporto per tale esigenza sulla base aerea siciliana.

 

L'antincendi boschivo (AIB) è una delle capacità che l'Aeronautica Militare e le altre Forze Armate mettono a disposizione della collettività nei casi di pubblica utilità o in occasioni di calamità, operando in questo caso in stretto contatto e a supporto delle diverse agenzie e corpi dello Stato impegnati nei soccorsi a terra ed in volo.

Gli equipaggi del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare, nello specifico quelli dell’82° Centro C.S.A.R di Trapani, così come di tutti gli altri Centri dislocati sul territorio nazionale, garantiscono 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, la ricerca e il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, oltre a concorrere ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di pazienti in pericolo di vita e il soccorso di traumatizzati gravi, nonché il concorso in attività finalizzate al mantenimento di adeguate cornici di sicurezza aerea in occasione di grandi eventi, quali ad esempio la capacità di intercettazione di aeromobili a bassa quota e velocità (slow mover interceptor).

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.