Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > La palestra del pensiero aeronautico al Comando Operazione Aeree
La palestra del pensiero aeronautico al Comando Operazione Aeree
09/06/2017
C.O.A. Poggio Renatico (Fe)
1° Maresc. Aldo Roberto


Si è tenuto giovedì 8 giugno, presso il Comando Operazioni Aeree (COA) di Poggio Renatico, il primo incontro itinerante del gruppo di lavoro sul progetto "La Palestra del Pensiero Aeronautico".

In linea con la mission e la vision dell'Aeronautica Militare il progetto si pone lo scopo di creare un'intelligenza collettiva con al centro la partecipazione attiva di tutto il personale, che costituisce il "carburante" alla base del processo di trasformazione persistente della Forza Armata.

L'obiettivo finale è quello di realizzare l' "Aeronautica 4.0", cioè una Forza Armata che nella propria evoluzione, oltre a sviluppare e accrescere la tecnologia del mezzo aereo, rispecchi i valori e lo spirito del proprio personale.

Nel programma erano incluse tre sessioni di incontro, al fine di garantire la partecipazione, oltre che del personale in servizio presso gli Enti coubicati sulla base poggese, anche del numeroso personale proveniente da vari Enti dell'Aeronautica Militare e rischierato a Poggio Renatico per l'esercitazione "Joint Stars 17", in totale più di 600 partecipanti.

Nell' aula multimediale del Comando Operazioni Aeree, il Presidente del gruppo di lavoro, Generale di Brigata Aerea Francesco Presicce, ha esordito affermando che "un'idea non realizzata è una realtà mancata […] l'idea non ha geografia, grado, specializzazione: ciascuno di noi, dall'Aviere al Generale, può esprimere la propria idea, partendo dalla propria esperienza e immaginando una Aeronautica sempre più vicina al suo personale. L'innovazione passa attraverso l'ispirazione degli uomini e delle donne dell'Aeronautica."

Dopo una breve presentazione del gruppo di lavoro che ha il compito di esaminare le proposte che arrivano e la metodologia di selezione di quelle che, in prospettiva, rappresentano una vera innovazione per l'Aeronautica Militare, sono state affrontate e dibattute alcune proposte. Ne è scaturito un vivace dibattito, con osservazioni e proposte che hanno aperto campi inesplorati e che, semmai ce ne fosse bisogno, hanno confermato la bontà del progetto itinerante di innovazione della Forza Armata, reso ancor più stimolante e interessante "sul campo" perché passa anche attraverso le idee e i sentimenti del personale.

Il Comandante del C.O.A., Generale di Brigata Aerea Antonio Conserva, al termine della sessione finale dell'incontro e a chiusura degli interventi del personale partecipante, oltre a esprimere la propria soddisfazione per i numerosi e qualificati contributi dell'audience, in armonia con gli scopi dell'incontro ha evidenziato che "in ogni contesto e ad ogni livello gerarchico dobbiamo massimizzare la raccolta delle idee, in linea con gli obiettivi di miglioramento continuo sottesi all'iniziativa del Capo di Stato Maggiore dell'A.M. e al fine di ispirare l'azione di comando a tutti i livelli".


ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.