Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > L’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche protagonista nella “Giornata di Autunno” del Fondo Ambiente Italiano
L’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche protagonista nella “Giornata di Autunno” del Fondo Ambiente Italiano
17/10/2017
Istituto di Scienze Militari Aeronautiche
Cap. LANZILLI Andrea

Firenze 16/10/2017 – Domenica 15 ottobre si è svolto presso l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA) la “giornata d’autunno”, evento organizzato e promosso dal FAI Giovani ed offerto a tutti i cittadini in visita alla città ed alla scoperta dei luoghi d’arte più significativi e normalmente non accessibili al pubblico.

1586 visitatori hanno potuto attraversare gli ambienti di rappresentanza dell’ISMA percorrendo sale ed ambienti ricchi di storia ed arte e realizzati per opera del celebre Architetto fiorentino Raffello Fagnoni.
I visitatori sono stati ricevuti dalle “guide monumentali dell’AM” e condotti in Palazzina Italia, nell’edificio del Comando ed in Palazzina Ufficiali; i giovani Allievi della Scuola Militare Douhet, il Personale dell’ISMA ed i Soci dell’Associazione Arma Aeronautica hanno altresì illustrato l’Aula Magna e la biblioteca d’Istituto, la Scala d’Onore e la Sala degli Stemmi, il bureau ed il Circolo Ufficiali già arricchiti dagli affreschi dei Maestri Colacicchi, Annigoni ed Elisabetta Rogai (solo per citarne alcuni dei più celebri).
Evidente lo stupore dei visitatori che si sono fatti trasportare indietro di 80 anni tra architettura razionalista e classicismo quattrocentesco fiorentino.

Il Comandante dell’ISMA, Generale di Divisione Aerea Stefano Fort, ha espresso particolare soddisfazione per l’elevato numero di cittadini in visita, accogliendo e guidando personalmente  alcune delle personalità fiorentine attratte dalle bellezze storiche ed architettoniche custoditi tra le mura erette dall’Architetto Fagnoni.

L'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (ISMA) affonda le sue radici in quella che fu la Scuola di Applicazione della Regia Aeronautica ma è da sempre conosciuto dai fiorentini come la “Scuola di Guerra Aerea” dell’Aeronautica Militare. Cambiano le denominazioni ma “la costante”, ieri come oggi, è la funzione formativa e di accrescimento culturale che da sempre contraddistingue questa Scuola. Firenze fu scelta come sede della Scuola di Applicazione della Regia Aeronautica in virtù della sua eredità culturale oltre che per l’ottimale posizione geografica. La realizzazione della Scuola destò grande meraviglia per la rapidità con cui fu completata (aprile 1937 – gennaio 1938) ma anche per l'armonia con cui le strutture di un complesso così monumentale, vivido esempio di architettura razionalista italiana, vennero inserite nel parco secolare delle Cascine
L’Istituto di scienze Militari Aeronautiche, dipendente dal Comando delle Scuole 3^ Regione Aerea, oltre al Corso Normale Master è sede di ulteriori significativi momenti formativi previsti nel grado di Maggiore/Tenente Colonnello e Colonnello per gli Ufficiali che assumeranno la funzione di Comandante di Gruppo e di Reparto; a questi, si è altresì aggiunto il Seminario per i Generali di Brigata che si pone come limpida opportunità di riflessione, durante la quale scambiare esperienze e conoscenze, nonché per potenziare gli strumenti di analisi e stimolare il pensiero strategico dei futuri dirigenti della Forza Armata.  Nell’ISMA è inserito ed operativo il Reparto per la Formazione Didattica e Manageriale, che ha il compito di svolgere attività di formazione in presenza e a distanza (e-learning) e della relativa ricerca/sviluppo nei settori delle metodologie didattiche e delle competenze manageriali, soprattutto in collaborazione con l’Università di Firenze. In virtù di questo, il Reparto è “focal point” nell’ambito dell’Aeronautica Militare per la metodologia e-learning e per la formazione alla leadership.

Il FAI Giovani è composto da ragazzi di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che mettono a disposizione il loro tempo, la loro formazione e la loro professionalità in modo volontario, per realizzare eventi e progetti che diventino momenti di convivialità e di riflessione sulla cultura e sull'ambiente.
I Gruppi FAI Giovani sono presenti in numerose città italiane, all'interno delle Delegazioni FAI e coinvolgono le Università e le associazioni di giovani professionisti per creare una rete nazionale che condivida la mission del FAI.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.