Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Incontro bilaterale tra l’Aeronautica Militare e la Fuerza Aérea Argentina
Incontro bilaterale tra l’Aeronautica Militare e la Fuerza Aérea Argentina
18/11/2021
Stato Maggiore Aeronautica - 3° Reparto
T.Col. Raimondo Di Salvatore

Dal 15 al 18 novembre si sono svolti in Italia gli Airmen to Airmen Talks (AtAT) tra i rappresentanti dello Stato Maggiore Aeronautica e dello Estado Mayor General de la Fuerza Aérea Argentina (FAA). Gli AtAT rappresentano un momento in cui gli Stati Maggiori delle Forze Aeree discutono i principali temi che caratterizzano la cooperazione bilaterale nel settore aeronautico.

Nell'occasione, il Sottocapo di SMA, Generale di Divisione Aerea Fabio Sardone, ha ricevuto la delegazione argentina presieduta dal suo omologo argentino, Brigadier Mayor Hugo Eduardo Schaub. Al fine di approfondire le tematiche di interesse comune, il programma degli AtAT AM\FAA, svoltosi nel rigoroso rispetto delle previste misure atte a contrastare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, ha previsto anche l'effettuazione di una serie di visite conoscitive presso alcuni Reparti dell'AM.

Il primo giorno è stata condotta una visita presso il Reparto Sistemi Informativi Automatizzati (ReSIA) con l'obiettivo principale di affrontare argomenti di rilievo nel settore della difesa cibernetica. La delegazione, accompagnata dal Generale di Brigata Vincenzo Falzarano, Comandante della 3^ Divisione del Comando Logistico, è stata accolta dal Comandante dell'Ente, il Colonnello Pier Luigi Scaparra, che ha presentato le principali attività svolte dal Reparto in un'ottica di innovazione tecnologica e di contrasto alle minacce emergenti nel dominio del cyberspazio.  Sono state, inoltre, illustrate le opportunità formative offerte dal Reparto ed i principali programmi in corso basati sull'utilizzo delle tecnologie emergenti quali Blockchain, Natural Language Processing e Artificial Intelligence, soffermandosi sui servizi erogati a beneficio dei Reparti operativi.

La delegazione si è recata, il secondo giorno, in visita alla Divisione Aerea di Sperimentazione Aeronautica e Spaziale (DASAS) di Pratica di Mare dove è stata accolta dal Generale di Divisione Aerea Mauro Lunardi. Nell'occasione è stata fornita agli ospiti una panoramica sulle attività e programmi in corso, nei settori della sperimentazione, collaudo, valutazione tecnico-operativa e supporto alla ricerca di nuovi sistemi e materiali aeronautici e spaziali.

Il terzo giorno ha visto la visita presso il 61° Stormo di Galatina, Scuola di Volo dell'AM e sede anche dell'International Flight Training School, la quale oggi ospita allievi e istruttori stranieri provenienti da numerosi Paesi. Accolti dal Generale di Brigata Luigi Casali, Capo di Stato Maggiore dello CSAM/3^RA, gli ospiti hanno assistito ad un briefing durante il quale il Colonnello Filippo Nannelli, Comandante della Base Aerea salentina, ha presentato l'offerta formativa della Scuola e sottolineato il legame tra le due Forze Aeree, anche per la lunga presenza presso lo Stormo di piloti istruttori provenienti dal paese sudamericano. La delegazione ha potuto quindi visitare tutte le strutture addestrative del Ground Base Training System (GBTS), prendendo contatto con i moderni sistemi di simulazione in uso e con l'habitat addestrativo del 212° Gruppo Volo. Il Capo della delegazione argentina ha preso parte anche ad una missione addestrativa a bordo del velivolo T-346, il moderno addestratore di fase avanzata in dotazione al Reparto dal 2014. Le attività hanno evidenziato il livello qualitativo dell'addestramento erogato e le ulteriori potenzialità di sviluppo del sistema addestrativo nazionale, ponendo l'accento, in particolare, sulle capacità Embedded Tactical Training System (ETTS) e Live, Virtual and Constructive (LVC).

L'ultimo giorno è stata predisposta una sessione bilaterale di lavoro a Roma presso Palazzo A.M., dedicata ad approfondire la conoscenza delle reciproche realtà di Forza Armata e lo studio di forme di possibile cooperazione. In tale consesso, le due delegazioni si sono concentrate su specifiche tematiche di reciproco interesse, emerse anche nei giorni precedenti, e relative principalmente al comparto della formazione, allo scambio di esperienze nei settori tecnico-operativi ed all'addestramento avanzato al volo.

In sintesi, gli AtAT hanno rappresentato un'occasione per un proficuo scambio di vedute ed informazioni tra le due Aeronautiche. Le richieste avanzate da entrambe le parti, nell'ambito di una stretta cooperazione in specifici settori, consolida la posizione dell'AM quale punto di riferimento di eccellenza e provider internazionale per l'addestramento avanzato. Prima della ripartenza, il Generale Schaub ha voluto ringraziare le autorità italiane per il clima di profonda collaborazione e per l'ospitalità ricevuta durante l'intera permanenza in Italia. 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.