Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Military Committee della NATO in visita alla base aerea di Poggio Renatico
Il Military Committee della NATO in visita alla base aerea di Poggio Renatico
19/02/2020
Comando Operazioni Aeree - Poggio Renatico
Lgt. Roberto Vasaturo

Mercoledì 19 febbraio 2020 il Military Committee della NATO (NMC) ha visitato la base aerea di Poggio Renatico in provincia di Ferrara, dove ha sede, oltre al Comando Operazioni Aeree dell'Aeronautica Militare, anche  il Deployable Air Command and Control Centre (DACCC) della  NATO.

Ad accogliere la delegazione, oltre al Comandante del COA e del DACCC, Generale D.A. Claudio Gabellini, era presente anche il Comandante della Squadra Aerea, Generale S.A. Gianni Candotti. 

Il Military Committee, di stanza a Bruxelles e diretto dal Chairman, Air Chief Marshal Sir Stuart Peach, è il più rilevante consesso militare permanente della NATO ed è composto dai Rappresentanti Militari delle ventinove nazioni appartenenti al Patto del Nord Atlantico. Per l'occasione, oltre agli alti Ufficiali dei Paesi membri, erano presenti quelli della Macedonia del Nord, prossima Nazione designata ad entrare nell'Alleanza, e rappresentanti dei Comandi NATO ACO (Allied Command Operations, Mons - Belgio), ACT (Allied Command Transformation, Norfolk - USA), e AIRCOM (Allied Air Command, Ramstein – Germania).

La delegazione ha assistito a due briefing tenuti dal Generale Gabellini: uno illustrativo della missione del DACCC, con particolare riferimento al suo nuovo ruolo e ai risultati conseguiti nell'ambito del programma ACCS (Air Command and Control System) e l'altro conoscitivo, focalizzato su due eccellenze nazionali rese disponibili dall'Aeronautica Militare alla NATO. La prima è il Gruppo RADAR co-ubicato presso Poggio Renatico, prima e unica unità operativa dell'Alleanza a essere stata valutata e dichiarata Mission Capable sul citato sistema ACCS e la seconda rappresentata dal sito stesso di Poggio Renatico, offerto alla NATO come sede alternata del Comando di Componente Aerea (AIRCOM) di Ramstein.

La visita ha dato l'opportunità ai Rappresentanti Militari di avere un approfondimento sul sistema di Comando e Controllo Aereo di Poggio Renatico dove, realtà unica in questo campo, le strutture e i sistemi NATO e nazionali operano quotidianamente in perfetta integrazione  tra loro.

"Il sedime aeroportuale di Poggio Renatico è l'unico in Italia a offrire specifiche capacità operative nel settore del comando e controllo (C2) delle operazioni aeree, - le parole del Generale Gabellini -  caratteristiche uniche e indispensabili sia a livello nazionale, sia in ambito NATO. E non è un caso che oggi il Military Committee, massimo organismo militare permanente dell'Alleanza Atlantica, sia venuto proprio qui, a Poggio Renatico, a visitare le nostre strutture e i nostri sistemi di C2 e di questo siamo particolarmente onorati e orgogliosi. Da Poggio Renatico si rende un servizio ineguagliabile a favore dell'Italia e della NATO".

A conclusione dell'incontro il Chairmain del NMC ha voluto ringraziare il Generale Gabellini e la Forza Armata per l'opportunità offerta all'intera comunità NATO di conoscere in profondità il sistema di Comando e Controllo italiano, definito impressionante e integrato; tutto ciò a ulteriore testimonianza dell'importanza che l'Aeronautica Militare riveste all'interno dell'Alleanza Atlantica.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.