Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Incendi: Difesa, nuovo intervento elicottero dell'AM in Sicilia
Incendi: Difesa, nuovo intervento elicottero dell'AM in Sicilia
12/07/2018
Ufficio Pubblica Informazione
Cap. Stefania De Angelis

Si è appena concluso l'intervenuto di un elicottero HH-139A dell'Aeronautica Militare in servizio di allarme antincendio  per spegnere le fiamme che erano divampate nella zona di Roccapalumba , in provincia di Palermo.

L'equipaggio, appartenente all'82° Centro C.S.A.R. (Combat Search and Rescue) di Trapani Birgi, è decollato dalla propria base su ordine del Comando Operazioni Aeree (C.O.A.) di Poggio Renatico (Fe), in coordinamento con la Sala Operativa Unificata Permanente (S.O.U.P.) della Regione Sicilia.

L'incendio è stato domato dall'elicottero dopo quindici sganci e il rilascio di circa 10.500 litri di acqua utilizzando la benna di cui il mezzo è dotato.  Il quarto intervento consecutivo dell'Aeronautica Militare in questa settimana è avvenuto in collaborazione con due Canadair dei Vigili del Fuoco. Nell'ambito del dispositivo della Difesa, l'Aeronautica Militare ha effettuato ad oggi circa 14 ore di volo, per un totale di circa 89 sganci corrispondenti a 61.550 litri di acqua.

L'HH-139A fa parte degli assetti delle Forze Armate che il Ministero della Difesa ha messo a disposizione per la campagna antincendi boschivi di quest'anno in Sicilia a seguito di un accordo siglato lo scorso 8 giugno con la Protezione Civile Nazionale e con la Regione Sicilia. Oltre all'assetto dell'Aeronautica Militare, pronto a partire dalla base di Trapani, il dispositivo messo in campo dalla Difesa prevede un elicottero AB-412 dell'Esercito Italiano nella base di Sigonella e un SH-212 della Marina Militare nella base di Catania.

L'antincendio è una delle capacità duali che l'Aeronautica Militare, in concorso con le altre Forze Armate, mette a disposizione della collettività nei casi di pubblica utilità o in occasioni di calamità, operando in questo caso in stretto contatto e a supporto delle diverse agenzie e corpi dello Stato impegnati nei soccorsi a terra e in volo.

L'82° Centro C.S.A.R. dipende dal 15° Stormo, che ha sede a Cervia, in provincia di Ravenna. Insieme agli altri Centri C.S.A.R. distribuiti su tutto il territorio nazionale, esso garantisce 24 ore su 24, 365 giorni l'anno, la ricerca e il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, oltre a concorrere ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d'urgenza di pazienti in pericolo di vita e il soccorso di traumatizzati gravi.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.