Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il CAMM di Monte Cimone compie 80 anni
Il CAMM di Monte Cimone compie 80 anni
07/07/2017
Centro A.M. di Montagna - Monte Cimone
1° M.llo Lgt Antonio Proietti


Venerdì 7 luglio il Centro Aeronautica Militare di Montagna di Monte Cimone ha festeggiato il suo ottantesimo compleanno con tante iniziative che da mattina a sera hanno coinvolto oltre al C.A.M.M. tutto il paese di Sestola che ospita la base logistica del centro.

Le celebrazioni hanno preso il via la mattina con l'alzabandiera solenne del personale del Centro schierato al cospetto del comandante della 4ª Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l'Assistenza al Volo di Borgo Piave, Generale di Brigata Vincenzo Falzarano, che ha presieduto la cerimonia, del comandante del 1° Reparto Tecnico Comunicazioni di Milano Linate Col. Leonardo Vitadello, del senatore Stefano Vaccari membro della commissione ambiente del Senato, del Prefetto di Modena Dott.ssa Maria Patrizia Paba e numerosi altri ospiti Militari e civili.

Durante la cerimonia lo speaker ha ripercorso la storia del Centro dalla sua nascita, il 1° settembre 1937, ad oggi. Sono stati ricordati i momenti difficili e faticosi ma entusiasmanti dei primi anni quando per salire fino ai 2165 metri della vetta bisognava andare a piedi con qualsiasi condizione meteorologica in atto. Quando materiali e rifornimenti venivano trasportati a spalla dai famosi portatori del Cimone. Poi arrivarono le comodità dei mezzi speciali e delle costruzioni interne che consentirono un deciso sviluppo dell'Ente e a quegli eroici pionieri si sovrapposero figure di grandissimo spessore militare e scientifico che esaltarono le caratteristiche del luogo facendo diventare il Centro un Ente strategico per l'assistenza alla navigazione aerea per mezzo delle attività di Telecomunicazioni e di Meteorologia e per lo studio dell'Atmosfera.

Dopo la messa, officiata dal cappellano militare don Manuel Paganuzzi nella chiesa parrocchiale di Sestola, il Direttore interinale del CAMM Ten. Marco Galli ed il Sindaco di Sestola Marco Bonucchi – che ha patrocinato l'evento in collaborazione con l'associazione culturale "E' Scamàdul" – hanno inaugurato una mostra fotografica presso la Rocca del paese che racconta gli 80 anni dell'Aeronautica Militare sul Cimone e ciò che ha rappresentato sul territorio. "Un legame sviluppatosi negli anni che ha contribuito alla crescita della nostra comunità e del nostro paese", come ha sottolineato il Sindaco.

Tra le altre iniziative, il Centro ha organizzato un convegno dedicato alle tematiche ambientali con relatori del mondo accademico e scientifico e dove il Ten. Galli ha premiato l'Istituto Cavazzi Sorbelli di Pavullo Nel Frignano per il progetto sull'ambiente "Cimone 3.0".
Inoltre, per tutta la giornata, nelle vie e nelle piazze del paese sono stati presenti stand di Forza Armata con personale dello Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare e della 4ª BTS DA\AV di Borgo Piave con una vera e propria stazione meteo mobile ed un'esposizione di mezzi speciali da neve e d'epoca utilizzati dal Centro.

A impreziosire la manifestazione un esibizione del Gruppo Sportivo di Ginnastica Ritmica dell'Aeronautica Militare "Farfalle Azzurre" che ha letteralmente incantato il pubblico presente e, infine, in una piazza gremita, il concerto della Fanfara della 1ª Regione Aerea dell'Aeronautica Militare diretta dal Maestro Luogotenente Antonio Macciomei, che ha concluso nella maniera più bella ed emozionante la giornata di celebrazioni interpretando l'inno d'Italia al cospetto delle autorità e di un pubblico tutto in piedi entusiasta e commosso.

Il CAMM opera in vetta al monte Cimone nei campi delle Telecomunicazioni e della meteorologia per l'assistenza al volo e delle misure ambientali per il monitoraggio dell'atmosfera. Dal 1975 effettua misure di Ozono, dal 1979 quelle di anidride carbonica con la serie di misure in continuo più lunga in Europa e seconda al mondo dopo quella della stazione di Mauna Loa nelle Hawaii e, dal 2015 quelle di un altro importante gas serra, il metano. Inserito in numerosi programmi scientifici internazionali, dal 2011 il Monte Cimone, grazie anche alle attività della stazione di ricerca 'Ottavio Vittori' dell'ISAC-CNR di Bologna, ospitata in vetta dall'Aeronautica Militare, è inserita tra le 31 stazioni al mondo ritenute di rilevanza globale per lo studio dell'atmosfera all'interno del programma Global Atmosphere Watch dell'organizzazione Meteorologica Mondiale.

 Guarda il servizio all'interno del TG1

 Guarda il servizio all'interno del TG3 - Emilia Romagna      


Leggi la notizia del 1° Raduno del personale del CAMM di Monte Cimone
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.