Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > EDA: il simulatore TPRM raggiunge la Capacità Operativa Iniziale
EDA: il simulatore TPRM raggiunge la Capacità Operativa Iniziale
18/11/2021
Comando Operazioni Aerospaziali - Poggio Renatico (FE)
T.Col. Daniele Antonini

Il 18 novembre 2021 il prototipo-simulatore dell’European Defence Agency (EDA) Tactical Personnel Recovery Mission Simulator (TPRMS) ha raggiunto la capacità operativa iniziale (IOC).

Per celebrare questo importante traguardo è stata organizzata una cerimonia di inaugurazione che si è svolta nella base aerea del Comando Operazioni Aerospaziali  (COA) di Poggio Renatico. Il tradizionale rito del taglio del nastro è stato presieduto dal Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini, Comandante del COA, e da Mr. Johann Fischer, Head of Unit Land & Logistic dell’EDA.

L'evento TPRMS IOC è stato organizzato in concomitanza con il 40° meeting dell'EDA Project Team Personnel Recovery (PT PR) ed ha visto la partecipazione di esperti di PR di sette Stati membri dell'UE (Repubblica Ceca, Cipro, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Romania) e tre Organizzazioni Internazionali con una solida esperienza nel recupero del personale (l’European Personnel Recovery Centre/EPRC, il Joint Air Power Coordination Centre/JAPCC e l’Air Operations Centre Excellence/CASPOA).

L’Aeronautica Militare dà particolare rilevanza al settore del Personnel Recovery - che è la capacità di individuare e recuperare il personale rimasto isolato in ambienti ostili.

Il progetto, denominato Tactical Personnel Recovery Mission Simulator (TPRMS), è stato lanciato nell'aprile 2019, con lo scopo di realizzare un dimostratore tecnologico a disposizione delle Nazioni EDA, che permetta di valutare la soluzione tecnica prescelta, con l’utilizzo della realtà virtuale (VR) congiuntamente a un software dedicato alla simulazione militare (VBS4 della ditta Bohemia Interactive Simulations, una dei leader nel settore). 

L'esecuzione del TPRMS è condotta in un arco temporale di quattro anni (2019-2022), gestita congiuntamente e cofinanziata dall'Agenzia Europea per la Difesa e dal Ministero della Difesa italiano, che agisce attraverso l’Aeronautica Militare quale leader del progetto e Nazione ospitante (Lead Nation / Host Nation).

La concretizzazione di questo progetto dimostra sia l'impegno dell'EDA nel sostenere gli sforzi degli Stati membri volti a trovare soluzioni tecniche innovative ed economiche che possano contribuire al superamento di lacune addestrative riconosciute come comuni all'interno dell'UE, sia la predisposizione all’innovazione caratteristica dell’Aeronautica Militare.

​Il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) con sede a Poggio Renatico (FE), assicura, quale Comando di Componente Aerea dell'Aeronautica Militare, l'efficace impiego del potere aerospaziale attraverso un processo di pianificazione e di condotta delle operazioni, in Patria e nei Teatri fuori dai confini nazionali, sulla base delle direttive e per il livello di Comando e Controllo attribuito dalle Superiori Autorità. Rappresenta, altresì, il referente unico dell'Aeronautica Militare per la Difesa Aerea, la Difesa Missilistica e per il coordinamento e controllo del Traffico Aereo Operativo, delle missioni di Ricerca e Soccorso e dei trasporti aerei militari. Il COA è, inoltre, il punto di riferimento dottrinale per l'utilizzo e lo sviluppo del potere Aerospaziale.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.