Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Daniele Cassioli, campione paralimpico di sci d’acqua, alla 46ª Brigata Aerea per parlare di Leadership
Daniele Cassioli, campione paralimpico di sci d’acqua, alla 46ª Brigata Aerea per parlare di Leadership
20/06/2019
46ª Brigata Aerea - Pisa
T.Col. Pompilio Sammaciccio

"Siamo tutti spaventati dalla diversità, ma la diversità è straordinaria quando ciascuno ha differenti abilità da mettere nel piatto". Con queste parole, Daniele Cassioli, 22 volte campione del mondo di sci d'acqua, non vedente dalla nascita, ha concluso il "Leadership Day", organizzato presso la 46ª Brigata Aerea di Pisa, prima iniziativa del genere svolta all'interno di un Reparto Operativo dell'Aeronautica Militare, Giovedì 20 Giugno. "Leader – ha sottolineato Daniele, dinnanzi ad una platea di oltre 200 militari e civili della Brigata - è colui che, rivestendo un ruolo primario in un'organizzazione, per primo si mette in discussione"


Prima di Daniele Cassioli, era stato il Maggiore Luigi Bruschi, del ReFoDiMa (Reparto per le Formazione Didattica e Manageriale) a tratteggiare il significato del concetto di leadership, ripercorrendo le tappe che hanno portato l'Aeronautica Militare ad essere la prima Forza Armata a dotarsi dapprima di un modello di formazione alla Leadership e successivamente di due direttive ad hoc (la SMA-ORD-001 e la SMA-ORD-046) che ne disciplinano l'approccio e ne delinea gli obiettivi. Il Maggiore Bruschi ha anche ricordato l'importanza del Progetto SAC (Supporto all'Azione di Comando) - di cui la 46ª B.A. è stato uno dei "Reparti pilota" - che ha proprio la funzione di diffondere quel modello di leadership pensato e "tagliato" per la Forza Armata.


Il Generale di B.A. Girolamo Iadicicco, Comandante della 46ª Brigata Aerea ha concluso i lavori sottolineando "l'importanza della cosiddetta "leadership diffusa" - vero obiettivo dell'iniziativa messa in piedi alla 46ª B.A. -, che se da una parte mette in discussione soprattutto i Comandanti, proprio perché la leadership viene richiesta ed incentivata a tutti i livelli dell'organizzazione, dall'altra risulta un processo necessario per il bene della stessa organizzazione, ferme restando le prerogative proprie del comando, che vanno necessariamente mantenute e salvaguardate".


La 46ª Brigata Aerea è un Reparto che dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali che svolge, con i suoi velivoli da trasporto C130J e C27J un'ampia gamma di missioni nell'ambito del trasporto aereo, sia di carattere esclusivamente militare – con la partecipazione in tutti i Teatri Operativi che vedono la presenza delle Forze Armate italiane - sia in concorso con agenzie civili dello Stato (il cosiddetto Dual Use), come nel caso di soccorsi umanitari, evacuazioni di popolazioni in difficoltà ed interventi in caso di calamità naturali.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.