Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Delegazione del Qatar al 61° Stormo
Delegazione del Qatar al 61° Stormo
09/11/2017
61° Stormo
Luogotenente Angelo Grande
Il giorno 9 novembre, una delegazione del Qatar, guidata dal Deputy Commander della Emiri Air Force (QEAF) Major General Ahmed Ibrahim Al Malki e accompagnata per l’occasione da alcuni rappresentanti dello Stato Maggiore dell’Aeronautica, ha fatto visita al 61° Stormo, a testimonianza del sempre più ampio bacino internazionale che orbita attorno all’aeroporto militare salentino.

Accolti al loro arrivo dal Colonnello pilota Luigi Casali, Comandante del 61° Stormo, gli ospiti hanno assistito ad un briefing sulle principali attività del Reparto, nel corso del quale è stata illustrata l’evoluzione dei programmi istruzionali e dei sistemi impiegati dall’Aeronautica Militare per assicurare l’addestramento di piloti militari, italiani e stranieri.

A seguire gli Ufficiali della delegazione hanno visitato le principali strutture dedicate all’iter addestrativo attualmente in uso. Particolare interesse è stato manifestato per i sistemi connessi al velivolo T-346A impiegato per la fase IV dell’addestramento: gli avanzati simulatori, le aule didattiche, le hangarette in cui sono custoditi i nuovi trainers.

A conclusione dell’evento, il Major General Ahmed Ibrahim Al Malki ha espresso parole di ringraziamento per l’accoglienza ricevuta a Galatina e si è complimentato per l’eccellenza tecnico – professionale dimostrata da tutto il reparto.

La firma dell’albo d’onore e lo scambio degli “oggetti ricordo”, hanno suggellato la fine della visita.

​Il 61° Stormo, che dipende dal Comando delle Scuole A.M./3^ Regione Aerea di Bari, è una “scuola di volo” la cui missione primaria è quella di provvedere alla formazione e all’addestramento su aviogetti degli allievi piloti. In particolare presso la base aerea salentina si tengono corsi di fase II (selezione linea volo), fase III “fighter track” (brevetto di pilota militare per chi andrà a volare sulle linee caccia) e fase IV (Lead In-to Fighter Training – propedeutica alla immissione sugli assetti aerotattici). Da sempre punto focale nella formazione professionale di un pilota militare, il reparto aeronautico di Galatina è attualmente interessato da un complesso processo di rinnovamento anche in chiave internazionale, processo confermato dalla presenza sempre più nutrita di personale straniero. Questi i Paesi attualmente in addestramento ed operanti sulla base: Argentina, Austria, Francia, Grecia, Kuwait, Olanda, Polonia, Spagna e USA.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.