Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Cittadinanza Onoraria della Città di Pisa alla 46ª Brigata Aerea
Cittadinanza Onoraria della Città di Pisa alla 46ª Brigata Aerea
15/02/2020
46ª Brigata Aerea - Pisa
T.Col. Pompilio Sammaciccio

Sabato 15 Febbraio la 46ª Brigata Aerea ha ricevuto formalmente dal Sindaco di Pisa, Michele Conti, la Cittadinanza Onoraria della Città. Il conferimento è avvenuto al termine di un evento organizzato dal Comune di Pisa che ha avuto luogo in città, all'interno dello storico sito degli Arsenali Repubblicani. L'evento è coinciso anche con i festeggiamenti per gli 80 anni del Reparto, costituito proprio il 15 Febbraio del 1940, sotto la denominazione di 46° Stormo.

Durante l'evento, a cui hanno partecipato il Comandante della 46ª Brigata Aerea, Generale B.A. Girolamo Iadicicco, accompagnato da una rappresentanza del Reparto, il Prefetto di Pisa, Dott. Giuseppe Castaldo, autorità cittadine e numerosi ospiti, sono stati ripercorsi, attraverso storie e testimonianze, gli 80 anni del Reparto toccati tutti gli aspetti e gli ambiti, militari e civili, in cui la Brigata è stata ed è tuttora impegnata, fin dalla sua costituzione e che sono stati alla base della motivazione che ha portato al conferimento della Cittadinanza Onoraria.

Dopo un breve intervento da parte del giornalista e storico Paolo Farina, che ha tratteggiato gli albori del Reparto, è iniziato un filo narrativo sostenuto dalla viva voce dei protagonisti, che con la Brigata hanno collaborato. Sono stati proprio questi testimoni "esterni" a far vivere e conoscere la missione e la storia di un Reparto dell'Aeronautica Militare da sempre al servizio del Paese e della collettività.

A testimonianza dello spiccato spirito interforze del Reparto, sono intervenuti il Comandante della Brigata Folgore, Gen. Beniamino Vergori, il Comandante della 2ª Brigata Mobile dei Carabinieri, Generale Stefano Iasson ed il Comandante del Gruppo di Intervento Speciale (GIS), Colonnello Marco Carletti.

Significative anche le testimonianze di fattiva collaborazione tra agenzie dello Stato: in collegamento video, il Dott. Agostino Miozzo, Vice Capo Dipartimento Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha ricordato le tante missioni umanitarie compiute dalla Protezione Civile assieme alla 46ª B.A., l'ultima, nel 2019, in Mozambico; l'Ispettore dei Vigili del Fuoco e responsabile del settore USAR (Urban Search And Rescue) Alessandro Susini ha ricordato, invece, gli interventi effettuati utilizzano i velivoli della Brigata che hanno permesso di dispiegare personale e mezzi in maniera rapida nelle zone colpite da calamità. Il più recente in occasione del terremoto in Albania, alla fine del 2019.

Il Dott. Andrea Moscatelli, dell'Ospedale "Gaslini" e il Dott. Di Nardo, dell'Ospedale Bambino Gesù hanno a loro volta raccontato i tanti voli sanitari compiuti a bordo dei C130J e C27J della Brigata evidenziando l'importanza di poter disporre, in caso di emergenza, di una collaudata "catena" tra diversi Enti dello Stato finalizzato al trasporto urgente per via aerea di persone in immediato pericolo di vita.

In rappresentanza delle tante associazioni impegnate nel sociale verso le quali la 46esima ha dato sostegno, è intervenuta la Dott.ssa Edna Maria Ghobert, Presidente dell'Associazione Senologica Internazionale; altra testimonianza densa di significato è stata quella in cui Marco Cherubini, pilota del WeFly! Team, unica pattuglia acrobatica al mondo in cui due dei tre piloti è disabile, ha ricordato il gemellaggio che dal 2017 li lega ai "Fratelli d'Ala" della 46esima.

Un ultimo videomessaggio è giunto dall'Antartide, da parte del Capo della XXXV Spedizione Italiana, Gianluca Bianchi Fasani, che ha ringraziato la 46ª Brigata per il supporto che i velivoli hanno assicurato: tra ottobre e dicembre 2019 infatti, un C130J di Pisa ha garantito al PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide) i collegamenti tra la Stazione Mario Zucchelli e la Nuova Zelanda. Il Generale Iadicicco ha restituito in questa occasione al Sindaco Michele Conti la Bandiera della Città di Pisa che la 46esima aveva portato in Antartide, proprio per simboleggiare il forte legame tra il Reparto e la città che lo ospita da 80 anni.

In conclusione, il momento più importante della giornata: il conferimento della Cittadinanza Onoraria della Città di Pisa alla 46ª Brigata Aerea da parte del Sindaco di Pisa, che consegnandola nelle mani del Generale Iadicicco, ne ha letto la motivazione.

Il  giorno prima, proprio per celebrare l'80°anniversario della costituzione della 46ª Brigata Aerea, nella Chiesa di San Sisto a Pisa, l'Ordinario Militare, S.E. Mons. Santo Marcianò, ha celebrato una Santa Messa alla presenza del Comandante la 46ª Brigata Aerea, di autorità civili e militari di Pisa e di una rappresentanza del Reparto. "Questo vostro anniversario, gli 80 anni dalla fondazione della 46° Brigata Aerea - ha sottolineato - si inserisce in un altro anniversario:  i 100 anni dalla proclamazione della Madonna di Loreto a Patrona degli aviatori. Il pensiero semplice che vorrei consegnarvi" - ha aggiunto il Monsignore - è di fare della Madonna una invitata speciale nelle nostre feste, nella nostra vita, nella vita della vostra Brigata Aerea".

​La 46ª Brigata Aerea è un Reparto che dipende dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali che svolge, con i suoi velivoli da trasporto C130J e C27J un'ampia gamma di missioni nell'ambito del trasporto aereo, sia di carattere esclusivamente militare – con la partecipazione in tutti i Teatri Operativi che vedono la presenza delle Forze Armate italiane - sia in concorso con agenzie civili dello Stato, come nel caso di soccorsi umanitari, evacuazioni di popolazioni in difficoltà ed interventi in caso di calamità naturali.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.