Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Afghanistan: Cambio al Comando della Joint Air Task Force
Afghanistan: Cambio al Comando della Joint Air Task Force
08/05/2018
Stato Maggiore Difesa - Ufficio Pubblica Informazione

Si è svolta l'8 maggio 2018, presso Camp Arena, sede del Train Advise Assist Command – West (TAAC-W)  a guida italiana, la cerimonia di passaggio di consegne della Joint Air Task Force (JATF) tra il Colonnello Cosimo De LucaComandante uscente, ed il Colonnello Marco Sergo, Comandante subentrante.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante del contingente italiano, Generale Gianluca Carai, hanno partecipato il Direttore dell’Aeroporto Internazionale di Herat, Mr. Shahir Salehi, l’Airfield Services Chief, Operations della NATO Support and Procurment Agency (NSPA), Mr. Gerry Holden, ed il Comandante dell’ Herat Operation Air Group, Col. Golam Ghous Raufi 
Durante la cerimonia, il Generale Carai ha ringraziato il Colonnello De Luca per la professionalità dimostrata, e per la sua azione di Comando che ha reso possibile il raggiungimento di tutti gli obiettivi assegnati alla JATF, esprimendogli inoltre i migliori auguri per il proseguimento di carriera ed il raggiungimento di sempre maggiori ed ambiziosi traguardi.

La missione della JATF, composta da personale proveniente dalla varie articolazione dell’Aeronautica Militare italiana, è quella di gestire l’Aeroporto di Herat attraverso la supervisione dei contractors, cui sono stati esternalizzati i servizi aeroportuali, addestrare il personale dell’Afghan Civil Aviation Authority (ACAA) e fornire consulenza tecnica al Comandante di TAAC-W sulle attività connesse con le operazioni aeree.

Il Col. De Luca, nei sei mesi di permanenza in terra afgana, ha rivestito contestualmente il ruolo di Senior Airfield Authority dell’Aeroporto Internazionale di Herat,  per conto del NATO Air Command – Afghanistan, focalizzando gli sforzi della sua unità su quattro obbiettivi principali: l’addestramento del personale afgano nei ruoli chiave per la gestione delle attività aeroportuali, la sicurezza dell’aeroporto, la sua operatività a supporto della Missione NATO Resolute Support ed il miglioramento delle infrastrutture aeroportuali, coordinando diversi progetti tra il Comando NATO, l’agenzia NSPA e l’Agenzia Italiana di Cooperazione e Sviluppo (AICS).

In questo contesto, la JATF ha quindi contribuito alla missione di Train, Advise and Assist focalizzando la sua attenzione sullo sviluppo dell’aeroporto e sull’addestramento del personale dell’Aviazione Civile formando i controllori del traffico aereo, gli ufficiali alla sicurezza del volo, gli addetti antincendio, gli osservatori meteo ed i tecnici dei sistemi di Comunicazione, Navigazione e Sorveglianza,  per la successiva transizione di responsabilità di gestione dell’aeroporto alle autorità dell’ACAA.

Herat rappresenta, tra i quattro aeroporti strategici afgani, la base dove il programma di transizione sta raggiungendo  maggiori successi ed è nella fase più avanzata.
Il Col. Sergo, il cui operato si innesterà con continuità nel solco tracciato dal Col. De Luca, proviene dal Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico ed ha già operato in Afghanistan partecipando al 1° rischieramento in Afghanistan del velivolo C-27J.


ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.