Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > NATO, il COA alla guida della componente aerea della Nato Responce Force
NATO, il COA alla guida della componente aerea della Nato Responce Force
04/02/2021
COA - Poggio Renatico (FE)
1° Lgt. Roberto Vasaturo

Guida della componente aerea della NATO Response Force (NRF), la forza militare multinazionale lanciata nel 2002 che, per velocità di intervento e capacità operative rischierabili, consente all'Alleanza di affrontare immediatamente un largo spettro di sfide alla sicurezza, per la difesa collettiva e la gestione delle crisi.

È questo l'impegno assunto dal Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico (FE), l'ente dell'Aeronautica Militare a cui, per tutto l'anno 2021, sarà riservato il compito di assicurare la prontezza operativa della componente aerea nell'ambito della NRF.

Attraverso l'Italian Joint Force Air Component (ITA-JFAC) infatti, struttura di comando e controllo direttamente dipendente dal COA e posta in stand by dallo scorso 1° gennaio, l'ente ferrarese assicurerà il contributo nazionale alla NRF, strumento militare NATO fondato su un sistema di rotazione in cui le nazioni alleate, singolarmente e congiuntamente, guidano la componente terrestre, aerea, marittima e di forze speciali per un periodo di 12 mesi. Il Joint Force Command (JFC) di Napoli sarà invece il comando NATO designato alla condotta complessiva delle operazioni.

Lo scorso giovedì 4 febbraio il Sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, insieme al Comandante della Squadra Aerea,  Generale di Squadra Aerea Gianni Candotti, si è recato in visita al Comando ferrarese che, dallo scorso 1 maggio 2020, ha assunto la nuova denominazione di Comando Operazioni Aerospaziali. Le autorità sono state accolte dal Comandante del COA, Generale di Divisione Aerea Claudio Gabellini.

L'evento è stata preceduto da un iniziale incontro durante il quale il Gen. Gabellini si è soffermato sull'impegno assunto dal COA nella sua veste di comando di componente aerea della NRF. Successivamente, la visita ha poi interessato le molteplici realtà operative del COA: la sala operativa dell'IT-AOC (Italian Air Operation Centre), il Reparto D.A.M.I. (Difesa Aerea Missilistica Integrata) e le tensostrutture dell'ITA-JFAC, dove lo scorso dicembre, al termine del processo di certificazione NRF 2021, è stata condotta l'esercitazione STEADFAST JUPITER/JACKAL 2020

Il Comando Operazioni Aerospaziali con sede a Poggio Renatico (FE), pianifica e conduce operazioni aeree complesse in qualsiasi contesto. Il COA esercita, sin dal tempo di pace, il Comando e Controllo sulle attività operative permanenti, in Patria come nei Teatri fuori dai confini nazionali. E', inoltre, il punto di riferimento dottrinale per l'utilizzo e lo sviluppo del potere Aerospaziale. Tali funzioni vengono svolte per tutti i giorni dell'anno, 24 ore su 24, senza soluzione di continuità, attraverso le Sale Operative nazionali presenti all'interno della base.


Leggi la news sul sito della Difesa 


Ti potrebbe interessare anche:

ll Comando Operazioni Aerospaziali ospita l'esercitazione NATO "Steadfast Jupiter – Jackal 2020"

Addestramento, conclusa l'esercitazione Air Shield per la gestione di eventi CBRN

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.