Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Consegnate a Galatina le aquile Turrite a quindici neo piloti
Consegnate a Galatina le aquile Turrite a quindici neo piloti
05/07/2019
Ufficio Pubblica Informazione - Roma

​Oggi, presso piazza San Pietro di Galatina (LE), alla presenza del Sottosegretario di Stato alla Difesa, On. Angelo Tofalo, del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare generale di squadra aerea Alberto Rosso del Sindaco di Galatina dottor Marcello Amante e delle autorità civili e militari, si è svolta la cerimonia di consegna delle "Aquile Turrite", simbolo del brevetto di pilota militare, appuntata a sei allievi italiani, sette della Kuwait Air Force e due della Republic of Singapore Air Force.

Nel suo indirizzo di saluto il colonnello Alberto Surace, Comandante del 61° Stormo, ha presentato la scuola di volo di Galatina, che addestra piloti sin dal 1946 e che oggi può vantare la presenza di allievi e istruttori provenienti da nove Paesi stranieri. Una realtà internazionale sempre più oggetto di attenzione da parte delle aeronautiche di tutto il mondo, che offre competenze uniche nel settore della formazione e un innovativo sistema integrato per l'addestramento al volo tra i più avanzati, basato sul binomio T339, che tra poco verrà sostituito dal più moderno T345, e T346. " Cari piloti neobrevettati - ha affermato il Col. Surace- da ufficiale e pilota più anziano, voglio dirvi che, nel proseguimento della vostra carriera, vi sarà chiesto ancora tanto impegno affinché ogni missione sia organizzata nei minimi particolari e ogni volo sia effettuato con la massima concentrazione. Ma soprattutto nella nostra era ipertecnologica l'essere umano rimane e rimarrà sempre al centro di tutto. Pertanto prima di ogni altra cosa siate uomini”.

Il Gen. Rosso rivolgendosi ai cadetti ha sottolineato l’importanza del momento e le responsabilità che derivano dal brevetto di pilota militare. “Sarete chiamati ad affrontare delle sfide umane e professionali uniche, complesse ma, al tempo stesso, esaltanti, che potrete superare solo con la passione e la dedizione che avete dimostrato finora di possedere”.  Inoltre parlando del 61° Stormo ha enfatizzato il ruolo importante e fondamentale degli istruttori, “grazie alla loro generosa dedizione - ha detto il Gen. Rosso - il polo addestrativo della Forza Armata sta evolvendo verso l’International Flight Training School che rappresenta un riferimento autorevole e rispettato per le aeronautiche delle altre nazioni, offrendo un sistema di addestramento al volo tra i più tecnologici e moderni al mondo, che con l’entrata in linea del T345 continuerà a crescere verso standard qualitativi ancora più elevati”.

Ragazzi, siete la presente e la futura classe dirigente italiana - ha detto il Sottosegretario Tofalo rivolgendosi direttamente ai neo-brevettati - il Paese è orgoglioso di voi! Avete la grande responsabilità di disegnare le prossime traiettorie dell’Aeronautica Militare e la fortuna di aver fatto della vostra passione per il cielo il vostro lavoro al servizio dell’Italia.
​Il 61° Stormo, dipendente dal Comando Scuole A.M./3ª Regione Aerea di Bari, ha il compito di provvedere all'addestramento al volo su aviogetti:

- di fase II - Primary Pilot Training, comune a tutti gli allievi piloti militari, finalizzata alla individuazione delle linee su cui voleranno (fighters, pilotaggio remoto RPA, elicotteri, trasporto), si svolge su T339A;

- di fase III – Specialized Pilot Training, rivolta esclusivamente agli allievi piloti selezionati per le linee Fighter e RPA, si conclude con il      conseguimento del Brevetto di Pilota Militare (aquila turrita) - Per questa fase è impiegato l'FT-339C;

- di fase IV - Lead In to Fighter Training – LIFT, propedeutica al successivo impiego sui velivoli Fighters, si sviluppa sul T-346A.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.