Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Celebrati gli 80 anni del 36° Stormo di Gioia del Colle
Celebrati gli 80 anni del 36° Stormo di Gioia del Colle
01/02/2018
36° Stormo Caccia - Gioia del Colle (BA)
Ten. Enrico Cava

Giovedì 1° febbraio il 36° Stormo di Gioia del Colle ha celebrato gli 80 anni dalla sua costituzione, di cui oltre 50 trascorsi come Stormo Caccia. Una storia celebrata con il riconoscimento di importanti onorificenze tra cui una Medaglia d'oro e due d'argento alla Bandiera di Guerra, otto medaglie d'oro, 65 d'argento, 178 di bronzo e 78 croci di guerra individuali, oltre quelle ereditate dal X e dal XII Gruppo.

 

L'anniversario è stato celebrato, durante l'Alzabandiera di Reparto, con una riflessione su quello che è un giorno di ordinaria prontezza operativa. Velivoli, piloti e specialisti sono infatti coinvolti, contemporaneamente, nel Servizio di Sorveglianza dello Spazio Aereo Nazionale dalla base Madre, da Istrana ed in supporto a Trapani, ad Albacete per il Tactical Leadership Programme, in Francia per lo European Air Group, in Estonia per l'attività di Air Policing e nel prossimo futuro a China Lake negli USA.

 

Lo Stormo ha inoltre ricevuto gli auguri del Comandante del Comando Squadra Aerea, Generale di Squadra Aerea Fernando Giancotti, e del Comandante delle Forze da Combattimento, Generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio.

 

Il Comandante di Stormo, Colonnello Bruno Levati, nel suo intervento ha ribadito come l'eccellenza sia una abitudine ma anche patrimonio di una Squadra organizzata, coesa, competente e motivata. Si è dunque complimentato con gli Uomini e le Donne che, con il loro infaticabile operato, onorano quotidianamente il 36° Stormo Caccia e l'Aeronautica Militare.

Il 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle dipende dal CSA. Assicura la Difesa Aerea dell'area di interesse nazionale e NATO, concorrendo al controllo, sin dal tempo di pace, dello Spazio Aereo relativo. Partecipa inoltre a operazioni internazionali di prevenzione e gestione delle crisi.

 

Dal 1 luglio 2009 concorre con la Grecia all'Air Policing a favore dell'Albania, a seguito dell'ingresso della stessa nell'Alleanza Atlantica. L'attività di "Air Policing" consiste nell'impiego di velivoli intercettori, in tempo di pace, allo scopo di sorvegliare e preservare l'integrità di uno specifico spazio aereo. Necessita quindi di una complessa organizzazione di uomini, mezzi, procedure e collegamenti.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.