Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Missione in Niger: cambio al Comando della MISIN
Missione in Niger: cambio al Comando della MISIN
20/12/2021
Stato Maggiore della Difesa
Ufficio Pubblica Informazione

La cerimonia di passaggio di consegne è stata presieduta dal Generale di Divisione Francesco Bruno, Capo Reparto Supporto Operativo del Comando Operativo di vertice Interforze (COVI), alla presenza di Emilia Gatto, Ambasciatrice d’Italia in Niger, del Dott. Pierpaolo Serpico, dell’Unità di Crisi del MAECI e delle autorità militari nigerine, tra cui il Comandante della Base Aerienne 101 che ospita il contingente italiano.

L’evento ha avuto luogo presso l’area in cui il 6° Genio Pionieri ha avviato le opere di realizzazione della nuova base italiana a Niamey, futuro hub logistico ed operativo per le attività nazionali nell’area del Sahel.

Nel discorso di commiato, il Generale di Brigata Alessandro Grassano si è soffermato sui risultati addestrativi ed umanitari conseguiti dalla MISIN durante il suo mandato, che confermano la determinazione delle Forze Armate italiane nel perseguire gli obiettivi assegnati dall’autorità politica nazionale.

Il Comandante uscente ha sottolineato gli stretti rapporti di collaborazione instaurati dai Mobile Training Team dell’Esercito, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e delle Forze Speciali con i reparti nigerini addestrati, quali il battaglione paracadutisti, la Garde Nationale du Niger e la Gendarmerie Nationale.

Ha ricordato l’importanza della cooperazione nella lotta alle instabilità del Sahel, augurando una sempre più fruttuosa collaborazione affinché lo sforzo profuso dal contingente italiano divenga ancor più consolidato ed efficace, terminando il suo commiato con l’augurio al Comandante subentrante, Colonnello Davide Cipelletti, di poter portare a termine gli obiettivi non ancora conseguiti dalla missione.

Il Generale di Divisione Francesco Bruno, condividendo con le autorità nigerine la sua soddisfazione per la realizzazione delle numerose attività congiunte, ha elogiato il Generale di Brigata Grassano per l’ottimo lavoro svolto e tutto il personale schierato per la proficua collaborazione fornita e l’altissima professionalità dimostrata.

Il Capo Reparto Supporto Operativo del COVI ha ribadito come gli ottimi risultati raggiunti siano frutto dell’unione d’intenti del dispositivo interforze che, avendo ben compreso e fatto propri gli obiettivi nazionali nell’area, ha operato con la massima abnegazione affinché gli stessi venissero conseguiti.

A riprova dell’apprezzamento dell’operato italiano in Niger, il presidente nigerino Mohamed Bazoum, durante il recente discorso alla Nazione tenuto in occasione del 63° anniversario della Repubblica del Niger, ha citato l’Italia tra le nazioni a cui ha espresso gratitudine per il “notevole concorso con cui hanno contribuito a migliorare notevolmente il livello delle forze nigerine”.


La MISIN è una missione bilaterale intesa a supportare lo sviluppo delle Forze di sicurezza della Repubblica del Niger per l’incremento di capacità volte al contrasto del fenomeno dei traffici illegali e delle minacce alla sicurezza, nell’ambito di uno sforzo congiunto europeo e statunitense per la stabilizzazione dell’area del Sahel. Dal gennaio 2018, il contingente italiano ha erogato 238 corsi a favore di oltre 5800 frequentatori.

La MISIN, attraverso la propria funzione CIMIC (Civil-Military Cooperation, collaborazione civile-militare) ha inoltre affiancato l’Ambasciata d’Italia in Niger nelle donazioni di medicinali, di strutture di prima accoglienza, di presidi sanitari e attrezzature per la prevenzione e la cura delle patologie più diffuse nel Paese.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.