Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Slow Movers Interception: addestramento congiunto tra AM ed Armée de l’Air
Slow Movers Interception: addestramento congiunto tra AM ed Armée de l’Air
01/10/2021
84° Centro C/SAR - 15° Stormo
M.llo 2^ Cl. Ludovica Bovenzi
Dal 20 settembre al 1° ottobre si è svolta sui cieli della Corsica, presso la Base Aerienne 126 “Ventiseri - Solenzara”, la prima attività addestrativa di tiro Aria-Aria che ha visto velivoli e personale di diversi reparti dell’Aeronautica Militare operare congiuntamente a quelli dell’Armée de l’Air.
All’attività addestrativa, che va a perfezionare la qualifica Slow Movers Interception (S.M.I. – intercettazione velivoli a basse prestazioni), ha partecipato personale del 15° Stormo, 16° Stormo “Protezione delle Forze” e del Reparto Sperimentale di Volo, con una componente di 18 persone tra equipaggi di volo, personale della manutenzione e di supporto. L’Aeronautica Militare ha preso parte all’evento addestrativo con l’impiego di due elicotteri HH-139, sia nella versione alfa che bravo, del 15° Stormo unitamente a personale specializzato all’impiego di armamento di precisione in forza al 16° Stormo.

Nello specifico, per contrastare la minaccia degli Slow Movers (ovvero aeromobili di piccole dimensioni, lenti e/o non convenzionali), l’Aeronautica Militare impiega assetti ad ala rotante ed equipaggi con capacità SMI, allo scopo di fornire il necessario intervento in caso di necessità.
A tal proposito, considerati gli attuali scenari e le eventuali minacce a cui si deve far fronte, risulta fondamentale potenziare ed integrare lo strumento della Difesa Aerea, sviluppando ulteriormente la capacità SMI abilitando anche altre figure, quali operatori di bordo e aero-soccorritori alla qualifica Slow Mover Interceptor Operator (SMIO). Inoltre, con quest’esercitazione gli SMIO del 16° Stormo hanno raggiunto la Initial Operational Capability inerente la capacità Air-to-Air.

La SMI 2021 ha conseguito diversi obiettivi addestrativi, tra i quali la condivisione di tecniche e tattiche con gli equipaggi francesi, la conduzione di operazioni in formazione in contrasto a minacce aria-aria e il consolidamento delle capacità relative al tiro aria-aria.

Durante l’esercitazione sono state effettuate 13 sortite di volo per un totale di 14 ore di volo, nel corso delle quali è stato impiegato il sistema target francese SECAPEM 100.
L’attività di tiro reale è stata effettuata in completa sicurezza a largo della Corsica in aeree dedicate a questo tipo di addestramento.

La partecipazione a questo tipo di eventi dal forte ritorno addestrativo per la Forza Armata permette ad equipaggi e specialisti di confrontarsi con i colleghi delle altre Nazioni e di condividere le conoscenze in un’ottica di una sempre più forte cooperazione internazionale.

​L’attività addestrativa è stata pianificata e coordinata dal Comando Forze per la Mobilità e il Supporto (C.F.M.S.), la cui missione è di acquisire e mantenere la prontezza operativa di tutti gli organismi di Proiezione, Protezione e ISTAR-EW, provvedendo all'efficienza operativa dei sistemi d'arma, dei mezzi e dei materiali, all'addestramento del personale e al costante aggiornamento e standardizzazione delle procedure operative.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.