Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi incontra il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare
Il Sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi incontra il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare
15/07/2020
Ufficio Pubblica Informazione - Roma
Magg. Andrea Colotti

Il Sottosegretario di Stato alla Difesa Giulio Calvisi si è recato in visita a Palazzo AM dove è stato accolto dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, il Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso.  

"Un ringraziamento agli uomini e alle donne dell'Arma Azzurra che anche in questa emergenza hanno dato un contributo fondamentale, rispondendo prontamente ed efficacemente ai bisogni dei cittadini, anche in situazioni gravi e complesse". Queste le parole del  sottosegretario alla Difesa  Calvisi, nel corso di un colloquio con il Generale Rosso.

"In questo momento molto difficile per il nostro Paese – ha aggiunto – avete garantito il rimpatrio dei connazionali dalla Cina, il supporto sanitario dei medici militari presso gli ospedali così come il trasporto aereo di apparati e materiale sanitario su richiesta della Protezione Civile, assicurando al tempo stesso il vostro quotidiano contributo non solo sul territorio nazionale per la difesa ma anche all'estero. Tutto ciò è stato possibile solo grazie all'elevato senso del dovere e alla indiscussa professionalità di uomini e donne che, nel rispetto del giuramento prestato, assicurano ogni giorno pieno sostegno ai cittadini, intervenendo anche in situazioni particolarmente critiche".

L'emergenza sanitaria per la lotta al Covid-19 ha dimostrato ancora una volta che oltre ai normali compiti istituzionali, la Forza Armata è in grado di contribuire senza soluzione di continuità alle esigenze della collettività. Uno sforzo reso possibile grazie ad un grande lavoro di squadra di personale altamente qualificato, non solo in termini di trasporto aereo di pazienti in bio-isolamento (solo pochi altri Paesi nel mondo possiedono le stesse capacità nel settore del bio-contenimento), o come facilitatore strategico nella logistica di proiezione, ma anche nel campo della ricerca scientifica come, ad esempio, nella realizzazione di filtri certificati per l'adattamento delle maschere da snorkeling in dispositivi di protezione medica.

Una professionalità che va di pari passo con la tecnologia, che vede l'Aeronautica Militare attestarsi come una Forza Armata a forte connotazione tecnologica, che opera quotidianamente in un'ottica interforze e inter-agenzia, sempre pronta ad affrontare con determinazione e professionalità le sfide presenti e future.

In questo contesto l'Aeronautica Militare si proietta con competenza nell'Aerospazio, quale naturale estensione del proprio dominio capacitivo e ambiente operativo. Spazio e Aerospazio infatti sono ambienti interagenti e fondamentali per il Sistema Paese, sia per i servizi e le applicazioni che offrono, sia per l'impulso che essi danno alla ricerca scientifica, al progresso tecnologico ed alle capacità di sviluppo dell'industria nazionale.

"Sono certo che l'Aeronautica Militare – ha concluso Calvisi  – continuerà a svolgere i propri compiti con dedizione e passione, valori che hanno sempre contraddistinto gli uomini dell'Arma Azzurra in questi 97 anni".

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.