Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Cambio al vertice del Comando Scuole AM/3ª Regione Aerea
Cambio al vertice del Comando Scuole AM/3ª Regione Aerea
20/03/2019
Comando Scuole AM/3ª Regione Aerea
Magg. Carmelo Frattaruolo
Mercoledì 20 marzo, per la prima volta nella suggestiva cornice di Piazza del Ferrarese nel cuore del centro storico della città di Bari, si è svolta la cerimonia di avvicendamento al Comando delle Scuole dell’Aeronautica Militare/3ª Regione Aerea (CSAM/3ª R.A.) tra il Generale di Squadra Aerea Umberto Baldi, uscente, ed il Generale di Divisione Aerea Aurelio Colagrande, subentrante. La cerimonia è stata presieduta dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso. Hanno ulteriormente impreziosito l’evento la partecipazione di numerose autorità civili, religiose e militari, tra cui il Presidente della Regione Puglia, il Sindaco della Città di Bari ed il Prefetto di Bari.
Il Generale Baldi ha aperto il suo discorso di commiato rivolgendo un sentito ringraziamento e saluto alle autorità presenti, agli ospiti, al personale schierato, alle bandiere d’Istituto dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli e del 61° Stormo di Galatina ed alle Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Ha proseguito rimarcando gli obiettivi raggiunti dal CSAM/3ª R.A.  con particolare riguardo alle innovazioni apportate nei percorsi formativi presso le scuole di volo che continuano ad attrarre sempre più frequentatori da paesi alleati/partner stranieri. Ha poi ricordato la recente sigla dell’accordo quadro con l’Università di Bari che consolida, ulteriormente, la collaborazione tra il mondo civile e quello militare anche nella ricerca e sperimentazione  aerospaziale. Il Generale Baldi lascia il comando del CSAM/3ª R.A. e contemporaneamente il servizio attivo nell’Aeronautica Militare con queste parole “In questo periodo di comando come del resto in tutta la mia vita, ho cercato di imparare ogni giorno e da tutti, lasciando sempre aperta una finestra di dialogo con tutto il personale e cercando allo stesso tempo di trasmettere quei valori in cui credo fortemente ispirandomi a modelli di pensiero ed azione dei tanti servitori dello Stato che hanno fatto grande il nostro Paese”.

Il Generale Colagrande, nel suo discorso di insediamento, ha ringraziato le autorità locali per la calorosa accoglienza ricevuta, prevedendo un proficuo periodo fatto di sinergie e collaborazione tra le istituzioni. Infine, ha ringraziato il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica per l’assegnazione del nuovo prestigioso incarico, rimarcando che “bisogna innovarsi costantemente per fronteggiare in anticipo le sfide future ma lavorando nel solco della continuità delle nostre tradizioni e dei nostri valori fondanti”.
 
La cerimonia ha avuto termine con l'intervento del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso: "L'Aeronautica Militare ha investito molto nella regione Puglia, soprattutto nelle capacità di addestramento e formazione. Una eccellenza della quale siamo orgogliosi. Sul territorio sviluppiamo delle capacità invidiate anche all'estero; molti Paesi vengono ad addestrare il proprio personale ed i propri piloti qui da noi, quindi è una risorsa per tutto il Paese e non solo per la regione Puglia, diventando un motivo di orgoglio per la Forza Armata." Il Generale Rosso ha, inoltre, augurato buon lavoro al Generale Colagrande nella scia dell'eccellente operato del suo predecessore.
 
Nel corso della mattinata, poco prima dell’inizio della cerimonia, il Generale Baldi  si è recato al Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare di Bari dove – in qualità di Comandante del Presidio Militare interforze di Bari – ha deposto una corona di alloro in onore dei caduti.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.