Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Visita del Capo di Stato Maggiore della Royal Air Force
Visita del Capo di Stato Maggiore della Royal Air Force
19/02/2019
Ufficio Generale del Capo di SMA
Ufficio Pubblica Informazione
Il 18 febbraio il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, ha incontrato a Roma presso Palazzo Aeronautica il Capo di Stato Maggiore della RAF, Air Chief Marshal Sir Stephen Hillier. Nel corso dell'incontro, il Gen. Rosso e Sir Hillier hanno affrontato tematiche relative alle consolidate iniziative di cooperazione bilaterale che discendono dall’ accordo ministeriale tra Italia e Gran Bretagna siglato lo scorso anno, volto a rafforzare ulteriormente la partnership e a livello strategico tra i due Paesi  e ai possibili ambiti futuri di collaborazione tra le due Forze Aeree, soprattutto nel settore del dominio aereo e dell’aerospazio.
 
"La visita del Sir Hillier in Italia testimonia la stima reciproca e la fruttuosa cooperazione tra i due Paesi e l'interesse comune è di individuare forme di interoperabilità non solo tra velivoli di 5ª e 4ª a generazione, ma anche, in ottica di coalizione, tra assetti F35, come valore aggiunto all’interno dell’Alleanza Atlantica. Questo è un riconoscimento in prospettiva di creare sinergie e costituire un solido punto di riferimento per la costituente comunità F-35 Europea. Inoltre, lo sviluppo di partnership tra le due Aeronautiche è fondamentale anche per il settore aerospaziale, al fine di condividere gli standard e la regolamentazione per il volo stratosferico e suborbitale." Queste le parole con cui il Gen. Rosso ha espresso grande soddisfazione a chiusura della visita della delegazione inglese a Roma.
 
Il 19 febbraio, Sir Hillier, accompagnato dal Generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio, Comandante delle Forze da Combattimento, si è recato in visita ad Amendola, dove è stato accolto dal Colonnello Davide Marzinotto, Comandante del 32° Stormo.
 
La delegazione inglese, composta anche dal Wing Commander Peter Cochrane, dal Group Cp.t. Matt Peterson e dal Colonello Giampaolo Schiavo, Addetto Aggiuntoper la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia nel Regno Unito a Londra, ha effettuato poi un sopralluogo presso la cosiddetta “Cittadella J.S.F.”, sede del 13° Gruppo Volo, dove è stato possibile visitare la Palazzina Allarme, l’Hangar e l’Area Simulatori di gruppo, oltre ad un velivolo in mostra statica. 
Successivamente la visita è proseguita presso l’Area Operativa del 28° Gruppo Volo a Pilotaggio Remoto dove è stato illustrato il velivolo Predator in mostra statica, e la Ground Control Station (G.C.S).
 
La visita presso il 32° Stormo ha permesso di constatare l’avanzato stato di approntamento operativo e infrastrutturale della base che, di fatto, favorisce lo sviluppo di programmi condivisi e di sinergie future tra le flotte di F-35 dei due Paesi.

 VISIT OF ROYAL AIR FORCE CHIEF OF STAFF

On 18th February the Italian Air Force Chief of Staff received a Royal Air Force delegation in Rome. On the 19 th the RAF Delegation visited Amendola Air Base

On Monday 18th  February Italian Air Force Chief of Staff, General Alberto Rosso, met in Rome the Royal Air Force Chief of Staff, Air Chief Marshal Sir Stephen Hillier. During the meeting, General Rosso and Sir Hillier showed interest to discuss issues related to the consolidated bilateral cooperation initiatives that derive from the ministerial agreement between Italy and Great Britain signed last year, aimed at further strengthening the strategic partnership between the two countries, and  possible future areas of collaboration between the two Air Forces, especially in the sector of the Air domain and of the aerospace.
 
"The visit of Sir Hillier in Italy, fostering enhanced cooperation on 4th  and 5th  generation interoperability through combined participation to dedicated activities, would not only increase mutual capabilities but, moreover, would also allow the definition of a clear “interoperability path” amongst the F-35 European community. 
Furthermore, the development of partnership between the two Air Forces is also fundamental for the aerospace domain, in order to share the standards and regulation for stratospheric and suborbital flight." These are the words used by General Rosso expressing great satisfaction at the end of the visit.
 
On 19th February Sir Hillier, together with General Silvano Frigerio, Italian Air Force’s Combat Forces Commander, visited Amendola Air Base, where he was welcomed by Colonel Davide Marzinotto, 32nd  Wing Commander.
 
The delegation, also made up of Wing Commander Peter Cochrane, Group Cp.t. Matt Peterson and Colonel Giampaolo Schiavo, Deputy Defense Attachè at the Italian Embassy in London - UK, continued the tour at the so-called “Cittadella J.S.F.”, home of 13th  Flying Squadron, where it was possible to visit specific operational and training facilities (including Simulators),  the Hangar and an aircraft in static display.
Then the delegation continued towards the 28th Flying Squadron where the unmanned air-platforms and different sensors onboard the Predator are controlled and operated through the Ground Control Station (GCS).
 
The British Delegation visit at the 32nd  Wing was important to verify the operational and infrastructural provisions, outstanding standards and requirements available on site and needed in order to develop future projects and combined synergies, in the framework of “pulling and sharing” concept between the F-35 fleets of UK and Italy.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.