Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Maltempo in Sicilia: l’82° Centro C.S.A.R. impegnato nelle ricerche dei dispersi
Maltempo in Sicilia: l’82° Centro C.S.A.R. impegnato nelle ricerche dei dispersi
04/11/2018
15° Stormo - 82° Centro C/SAR Trapani
Magg. Angelo Mosca
Nella notte di oggi, domenica 4 novembre, un elicottero HH139A è decollato dall'aeroporto militare di Trapani per la ricerca di dispersi a causa del forte maltempo che ha colpito la provincia di Palermo, effettuando 3 ore di volo in 2 missioni di ricerca.
 
L'equipaggio, su ordine del Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico (FE), è decollato la prima volta alle 2:00 per partecipare alla ricerca di due giovani dispersi in auto in balia della furia di un torrente straripato a Vicari, ma prossimi all’area di ricerca ha fatto rientro a Birgi in quanto gli è stato comunicato che le squadre dei Vigili del Fuoco avevano ritrovato vivo uno dei dispersi e l’altro, purtroppo, era stato rinvenuto senza vita.

Successivamente, alle 4:00 del mattino, l’HH139A è nuovamente decollato per la ricerca di un disperso a Corleone. L’equipaggio è arrivato in zona dopo circa venti minuti di volo ed ha cominciato la ricerca di un medico 40enne disperso mentre si recava all’ospedale di Corleone. Grazie alle indicazioni fornite da terra dai Carabinieri e all’utilizzo dei visori notturni (N.V.G. – Night Vision Goggles) è stata individuata l’auto del disperso e sono proseguite le ricerche lungo la strada provinciale SP96, nelle cascine e nei casali presenti in zona, fornendo supporto alle squadre a terra ed illuminando l’area dall’alto. Dopo 2 ore di ricerca in zona l’elicottero ha fatto rientro in base alle prime luci del mattino per riprendere nuovamente la prontezza per l’allarme SAR nazionale.

L’82° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, 365 giorni l'anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7200 persone in pericolo di vita.
ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.