Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > Ricordando l’Ing. Alessandro Marchetti
Ricordando l’Ing. Alessandro Marchetti
11/04/2016
4^ B.T.S. D.A./A.V. - Borgo Piave
Magg. Guarino Domenico
​Venerdì 1 aprile la 4ª Brigata di Borgo Piave ha organizzato a Cori, sua città natale, una conferenza in memoria dell'Ingegner Alessandro Marchetti, di cui quest'anno ricorre il 50° anniversario della scomparsa.

 

Per l'occasione la Brigata è stata ospite del suggestivo complesso monumentale di Santa Oliva. All'evento hanno partecipato numerose autorità locali tra cui il Sindaco di Cori Dottor Tommaso Conti, il commissario straordinario della Città di Latina Dottor Giacomo Barbato, il Generale (Ausiliaria) Euro Rossi, già Comandante del 70° Stormo e autore del libro "Nido d'Aquile", il Dottor Alessandro Caucci Melara pronipote dell'Ingegner Marchetti, il Professor Gregory Alegi storico e giornalista aeronautico, il Tenente Colonnello Paolo Nurcis, rappresentante dell'Ufficio Storico dell'Aeronautica Militare, l'Ingegner Giorgio Klinger, presidente di Unindustria e gli studenti delle scuole locali.

 

L'incontro, organizzato nell'ambito dell'evento "Una storia di Azzurro... e di Amicizia" è stato un importante momento per raccontare il forte legame storico-culturale esistente tra il territorio pontino e l'Aeronautica Militare grazie a figure come quella di Giorgio Rossi, di Publio Magini, Comandante e Pilota istruttore della Scuola di volo senza visibilità, e di Alessandro Marchetti, noto progettista e costruttore pontino, pioniere dell'ingegneria aeronautica italiana e mondiale entrato nella storia dell'Aeronautica Militare, che si distinse per la sua alacre inventiva e capacità tecnica nella costruzioni dei primi velivoli. L'evento, inaugurato  con uno spettacolo degli sbandieratori della città di Cori, è stato presieduto dal Generale di Brigata Aerea Giuseppe Sgamba, che nel suo intervento ha ringraziato le autorità presenti per il profondo legame instaurato tra la 4ª Brigata e le Istituzioni pontine e ha esortato gli studenti presenti a realizzare le proprie aspirazioni incitandoli ad inseguire sempre i sogni mossi dalla volontà di essere "uomini normali forse un po' speciali nei confronti di un territorio speciale".

 

A seguire il Tenente Colonnello Paolo Nurcis ha accompagnato i presenti in un viaggio virtuale sull'idrovolante S55, velivolo progettato negli anni '30 dall'Ingegner Marchetti per le trasvolate atlantiche che, grazie al fortunato incontro con l'allora Capo dell'Aeronautica Militare Italo Balbo, fu antesignano protagonista dei velivoli che oggi collegano i continenti; a seguire, il Professor Alegi, ha illustrato la situazione industriale e politica di quel particolare momento storico.

 

Il Generale Rossi ha narrato con passione la storia della realtà Azzurra Pontina, ponendo l'accento sulle capacità ingegneristiche di Marchetti, quale ideatore del suo primo velivolo denominato "Chimera", di cui parla con dovizia di informazioni nel suo libro, edizione speciale finalizzata alla raccolta di fondi per l'ONFA. Al termine dei lavori il Dottor Barbato ha ringraziato la 4ª Brigata e il suo Comandante per l'interessante mattinata ricca di spunti culturali e storici, esprimendo apprezzamenti per le capacità del Generale Sgamba di rappresentare il sentimento di vicinanza dell'A.M. al territorio Pontino e la capacità di diffondere la cultura e i valori dell'Aeronautica sia alle Istituzioni che alla cittadinanza locale.

 

 

 

 

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.