Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Notizie > 100 anni da Sparviero
100 anni da Sparviero
01/11/2017
Comando della Squadra Aerea - Roma
T. Col. Domenico Spalluto

Mercoledì 1 novembre 2017. Chissà se il giovane Cesare Palmieri partito da Brescia, sua città natale, alla volta di Caserta (allora sede dell’Accademia Aeronautica), il primo dicembre del 1937, avrebbe mai pensato di coronare il traguardo dei 100 anni di vita e, nel contempo, di divenire il Capo Corso di ben 5 generazioni di Corso “Sparviero”: di fatto, il testimone vivente di un secolo di storia Aeronautica.
Gli allievi del Corso Sparviero furono chiamati a crescere in fretta e, nel maggio del 1940, anticipando la fine dei corsi accademici, si ritrovarono catapultati, di getto, nel 2° Conflitto Mondiale, sin da subito al servizio della Patria. Alcuni fino all’estremo sacrificio: dei 266 Allievi ammessi alla 1^ Classe solo 144 sopravvissero alle insidie della guerra. L’intero Corso fu capace di conseguire, eroicamente, ben 3 Medaglie d’Oro al valore militare, 156 Medaglie d’argento e 119 Medaglie di bronzo.
Da allora si sono susseguite ben 5 generazioni dello stesso Corso fino ad arrivare ai giorni nostri che vedono impegnati i giovani frequentatori del Corso Sparviero V alle prese con il quarto anno in Accademia Aeronautica ed in attesa di ricevere il grado da Sottotenente.
L’Aeronautica Militare non poteva non festeggiare il 100° compleanno del Generale Cesare Palmieri unico rappresentante del primo Corso “Sparviero” ancora in vita: “100 anni sono un traguardo importante e la grande famiglia Azzurra ha voluto tributare il proprio omaggio al generale Palmieri ed ai suoi cari che hanno condiviso il senso di appartenenza ed i sacrifici che tanto lo “status” di militare quanto i doveri propri del nostro giuramento comportano: una promessa fatta, in maniera solenne, per la vita. Il tempo è trascorso, come è nella natura delle cose. Ma i simboli e le tradizioni sono stati il vero collante che ci ha ispirato a perseguire, con tenacia e passione, traguardi nuovi ed ambiziosi risultando, di fatto, sempre più coesi e sempre più utili al Paese. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza gli insegnamenti di “fratelli maggiori” che hanno saputo tramandare e rendere immortale l’essenza del nostro stare insieme. Una meravigliosa alchimia che ci ha portati ad essere oggi quello che siamo: un Aeronautica 4.0 quanto mai consapevole di quello che vuole essere conservando immutati ricordi e memoria: in questo tempo, oltre il tempo. Auguri di cuore.”
Queste sono alcune delle parole che il Sig. Capo di Stato Maggiore ha voluto tributare, a nome di tutta l’Aeronautica, in una lettera consegnata e letta dal Generale di Squadra Aerea Fernando Giancotti, Capo del Corso Sparviero III,  attualmente Comandante della Squadra Aerea, posto a capo di  una delegazione dei Corsi Sparviero. Detta delegazione composta da tutti i Capi Corso, da rappresentanti delle cinque generazioni e dal Presidente dell’Associazione “Gente del 15°” ha raggiunto il Generale Palmieri nella sua abitazione romana, dove è stato possibile festeggiare l’evento grazie alla cortese disponibilità della gentile consorte, Signora Maria Teresa.
Dopo gli affascinanti aneddoti con i quali il Generale Palmieri ha voluto intrattenere i Suoi ospiti, la giornata di festa si è conclusa con il taglio di una torta decorata col gagliardetto dei Corsi “Sparviero” e con il tradizionale “Gheregheghez” in onore del Capo Corso e di tutti gli “Sparvieri” di ieri, di oggi e di domani.

ALTRE DALLA CATEGORIA

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.