Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Rivista Aeronautica n. 3/2019
   

Cari lettori,

cinquant'anni fa Neil Armstrong entrava nella storia dell'umanità arrivando sulla Luna. Le immagini in bianco e nero dei primi passi dell'astronauta statunitense sono rimaste nell'immaginario collettivo di quanti hanno avuto la fortuna di vivere in diretta quei momenti così emozionanti. Per ripercorrere questa storia straordinaria abbiamo scelto l'icona del giornalismo RAI degli anni Sessanta Tito Stagno, non a caso chiamato "l'uomo della Luna", che dagli studi di via Teulada ha raccontato i momenti concitati dell'allunaggio a milioni di telespettatori italiani. Non a caso un immaginario cordone che ha legato lo sbarco sulla Luna alle missioni umane spaziali sulla Stazione Internazionale ci ha spinto a dedicare la copertina di questo numero al Colonnello Pilota Luca Parmitano, il "nostro" astronauta dell'ESA. Per l'Aeronautica Militare e per tutto il Paese è un grande orgoglio poter vedere un italiano a capo della Stazione Spaziale Internazionale, il primo connazionale e il terzo europeo a ricoprire questo prestigioso incarico, segno tangibile che l'Italia è in grado di esprimere eccellenze riconosciute a livello mondiale. La nomina di un italiano come Comandante della Stazione significa che il nostro Paese è tra i protagonisti in un settore veramente d'élite, come quello dello Spazio. In tutt'altro ambito, ma anch'essi di grande motivo di orgoglio, sono i successi che, per l'Aeronautica Militare, giungono della scherma italiana, con il Primo Aviere Scelto Alessio Foconi che, dopo una stagione da incorniciare con due vittorie ai Gran Prix di Parigi e Shangai e sei podi in Coppa del Mondo, si è nuovamente imposto a Düsseldorf, ai Campionati Europei Assoluti 2019, vincendo il primo titolo Europeo Assoluto individuale della carriera. E dopo l'oro vinto nella prova individuale, Foconi ha conquistato anche il bronzo nella prova a squadre di fioretto. Un ulteriore riconoscimento per l'Aeronautica Militare, in un ambito nel quale, da sempre, la Forza Armata contribuisce esprimendo eccellenze, come dimostra la partecipazione alle recenti Universiadi della Nazionale di basket nata dalla collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro e l'Università LUISS "Guido Carli" di Roma. L'Aeronautica Militare è da sempre vicina allo sport nazionale e, la pallacanestro, in particolare, è una delle discipline storiche praticate presso il Centro Sportivo di Vigna di Valle. Lo stemma dell'Aeronautica Militare sul petto dei ragazzi dell'Italbasket testimonia un risultato del quale, come Forza Armata, andiamo particolarmente orgogliosi quale ottimo esempio di gioco di squadra fra organizzazioni di prestigio nei rispettivi settori di competenza, Difesa, Sport e Istruzione. Sempre per rimanere in tema di successi del "made in Italy", l'industria dell'aerospazio del nostro Paese è stata tra i protagonisti della 53a edizione del Salone Aerospaziale di Parigi-Le Bourget al quale abbiamo dedicato un ampio reportage con tutte le novità più accattivanti del settore della Difesa a livello mondiale. Vi auguro, ovunque voi siate, ancora al lavoro, sotto l'ombrellone o in una splendida località di montagna, una piacevole lettura.

Buona estate,

Vincenzo Romano

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.