Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Skip Navigation Links Comunicazione > Editoria > Rivista Aeronautica > Ora in Edicola > IL GENERALE GORETTI È IL NUOVO CAPO DI STATO MAGGIORE DELL’AERONAUTICA MILITARE
IL GENERALE GORETTI È IL NUOVO CAPO DI STATO MAGGIORE DELL’AERONAUTICA MILITARE

Avvicendamento al vertice dell’Aeronautica Militare tra il Gen. S.A. Alberto Rosso e il Gen. S.A. Luca Goretti. La cerimonia si è svolta il 28 ottobre scorso presso l’Aeroporto militare di Ciampino, sede del 31° Stormo.

È stato l’Aeroporto militare di Ciampino, sede del 31° Stormo, la cornice della cerimonia che, il 28 ottobre scorso, ha sancito il passaggio di consegne al vertice dell’Aeronautica Militare tra il Gen. S.A. Alberto Rosso e il Gen. S.A. Luca Goretti. Cerimonia svoltasi alla presenza del Ministro della Difesa, On. Lorenzo Guerini, del Capo di Stato Maggiore della Difesa pro tempore, Gen. Enzo Vecciarelli, e di numerose autorità civili, militari e religiose. In quello che ha definito il «mio ultimo saluto in qualità di Capo di Stato Maggiore a tutto il personale dell’Aeronautica Militare, militare e civile» il Gen. S. A. Rosso ha ripercorso l’intenso periodo vissuto alla guida della Forza Armata: «sono stati tre anni non facili, segnati in buona parte da sfide improvvise ed inaspettate, che hanno messo alla prova le capacità dell’Aeronautica, ma forse proprio per questo sono stati tre anni densi di soddisfazioni straordinarie». Ha poi continuato sottolineando quanto è stato fatto in questi anni «guardando lontano, al futuro, ai nuovi domini che ci attendono, lo Spazio e il dominio cibernetico, implementando nuove capacità, lanciando nuovi programmi e cooperazioni, preparandoci alle sfide ipotizzabili e impreviste»; così come «guardando al presente, per essere pronti, capaci, credibili negli impegni quotidiani in casa e all’estero, per rispondere tempestivamente e con efficacia agli imprevisti, alle crisi, alle emergenze, agli impegni, fondamentali e vitali, che dobbiamo assicurare ogni giorno, 24 ore al giorno, senza soluzione di continuità, al fianco delle altre Forze Armate, assieme alle altre Istituzioni, in sintonia con i Paesi alleati e amici», senza dimenticare, infine, quanto è stato fatto «guardando al passato, alla nostra storia, alle nostre tradizioni, per valorizzare le nostre radici, per rafforzare l’orgoglio di appartenenza, per consolidare il senso di famiglia e di fierezza per ciò che siamo stati e per ciò che siamo». […] Quindi nell’hangar del 31° Stormo si è rinnovato un momento di grande suggestione. Data lettura della nomina, a decorrere dal 31 ottobre 2021, del Gen. S.A. Luca Goretti a Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, c’è stato, infatti, il passaggio della Bandiera di Guerra dell’Aeronautica Militare dal Gen. Rosso al neo Capo di SMA; l’atto che simbolicamente rappresenta il trasferimento del comando della Forza Armata. Nel suo intervento il Gen. Goretti ha definito l’Aeronautica Militare «uno Strumento Aerospaziale all’avanguardia, al passo con i tempi e che ha sostenuto e sosterrà anche in futuro, senza indugio, ogni sfida, ogni attività che il Paese ha richiesto e richiederà. I risultati sono sotto gli occhi di tutti, in Italia e all’estero». Quindi, rivolgendosi al Ministro della Difesa, ha espresso l’intenzione di «condurre questa meravigliosa squadra azzurra nel segno della continuità, verso traguardi e mete sempre più prestigiose».

© Riproduzione riservata

Leggi l'articolo completo sulla Rivista Aeronautica n° 5 del 2021

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.