Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
I SU-24 si addestrano a Lutsk

​Alla fine del mese di aprile i bombardieri Su-24M e i piloti della 7th Tactical Aviation Brigade (BrTA) di Starokostiantyniv (Ucraina) hanno iniziato un periodo di esercitazione della durata di due mesi rischierandosi sulla base aerea della riserva di Lutsk, vicino al confine con la Polonia. Qui bombardieri Su-24M hanno volato per l'ultima volta nel 2014 prima del loro impiego nella ATO (Anti Terrorism Operation), nella parte orientale del Paese, contro i separatisti favorevoli alla Russia.

Dopo la caduta dell'Unione Sovietica, l'aeronautica ucraina ha rilevato nel 1992 otto reggimenti di Su-24 nelle versioni bombardiere (M) e ricognitore (MR), e alcuni di questi velivoli sono stati basati in passato proprio a Lutsk con l'806th Bomber Aviation Regiment. Tuttavia, con la sola eccezione del 7th Bomber Aviation Regiment (ora Tactical Aviation Brigade), tutte le unità sono state sciolte nel corso dei successivi anni 90.

I limitati fondi destinati alla difesa e la relativa mancanza di investimenti nell'ultimo decennio hanno costretto la forza aerea ucraina a limitare il numero di velivoli destinati ai programmi di am modernamento. Solo una quantità relativamente piccola di An-26, Su-25, Su-24, MiG-29, Su-27 e L-39 è stata mantenuta operativa, e solo in alcuni casi aggiornata agli standard attuali. Tuttavia, dal 2014, con l'inizio del conflitto con la Russia e, quindi, con la necessità di avere una componente aerea operativa ed efficiente, sono iniziati e sono tutt'ora in corso molti programmi di aggiornamento, praticamente, su tutte le linee aerotattiche.

Con l'escalation del conflitto contro i separatisti nell'Ucraina orientale, la 7th BrTA di Starokostiantyniv ha cominciato due anni fa a intensificare il suo addestramento al volo. I piloti più anziani sono stati richiamati in servizio attivo, l'addestramento è stato notevolmente aumentato e le tattiche migliorate e adeguate alla nuova situazione di conflitto, che esige il dispiegamento di potenti difese aeree nell' Ucraina orientale.

testo e foto di Giovanni Colla


Leggi l'articolo completo sulla Rivista Aeronautica n° 3 del 2016

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.