Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
Novità editoriale

Video teaser:


 


Video promo:




Descrizione

La collezione "I velivoli dell'Aeronautica Militare", nasce dall'idea dell'artista Marco Gueli di celebrare, attraverso 132 disegni a colori, i principali aerei che hanno fatto la storia dell'aviazione italiana e della Forza Armata dal 1915 al 2000.

Le stampe, dal formato 63x30cm, sono suddivise in gruppi di 12 e raccolte in 11 diversi album a tema.

Il criterio seguito per la scelta dei velivoli è stato quello di inserire gli aerei prodotti in maggior numero di esemplari, anche se i più di diffusi non erano sempre i migliori, insieme a quelli costruiti in poche unità ma particolarmente significativi per aver conseguito primati internazionali.

In ogni disegno, accompagnato da una breve didascalia, è stata posta molta cura nella riproduzione delle tonalità dei colori mimetici e delle insegne che ha comportato una lunga ricerca storica.

Ogni album verrà proposto sul nostro Amazon Store, dal 25 giugno e con cadenza quindicinale, al prezzo speciale di 15 euro.

Collezionali tutti!


Piano dell'opera:

Uscite programmate ogni 15gg a partire dal 25 giugno 2019:

  1. Velivoli Storici Italiani - Guerra 1915-18
  2. Il trofeo Schneider
  3. Velivoli Militari Italiani 1923-1936
  4. Velivoli storici della Regia Aeronautica
  5. Velivoli Storici Italiani - Guerra 1940-43
  6. Velivoli Storici Italiani - Guerra 1943-45
  7. Velivoli Militari Italiani 1945 - 1955
  8. I primi jet dell'Aeronautica Militare
  9. I jet dell'Aeronautica Militare (1960-2000)
  10. Le pattuglie acrobatiche dell'A.M.
  11. I velivoli da trasporto dell'A.M. (1946-1995)



Biografia Marco Gueli

Marco Gueli nasce a Roma il 16 giugno 1954, si diploma geometra nel 1973. Nello stesso anno consegue il brevetto di pilota civile di l° grado e l'anno successivo di 2° grado, nel 1991 conse­gue inoltre l'attestato di volo da diporto e sportivo.

Presta servizio in Aeronautica con il grado di sottotenente Ruolo Servizi. Congedato nel luglio 1976 inizia l'attività di disegnatore tecnico presso una società internazionale di progettazione con la quale collabora fino al 2003, anno in cui si dedica a tempo pieno alla illustrazione aero­nautica ed al restauro.

Fin dal 1973 ha collaborato con le maggiori testate e case editrici aeronautiche italiane e straniere.

Nel 1978 è coautore della "Guida agli Aerei Storici Italiani". Alla sua passione per la storia ae­ronautica affianca quella per i vecchi aerei. Attività principali sono la consulenza ai restauri, il restauro di aerei d'epoca, il modellismo e la decorazione.

Nel 1983 è tra i soci fondatori dell'associazione "Gruppo Amici Velivoli Storici", nella quale ha ricoperto cariche in seno al Consiglio Direttivo oltre a collaborare al trimestrale "Ali Antiche".

Da vari anni collabora ai periodici "JP-4" e "Storia Militare"; per l'Ufficio Storico dell'AM ha realizzato oltre 130 profili a colori di aerei militari.

I suoi impegni come restauratore sono stati il Nieuport Ni.10 del Museo della Guerra di Rovereto, lo SPAD S.VII di Fulco Ruffo di Calabria, il Caproni Ca.36, i resti di S.55X, l'IMAM Ro.43 e il FIAT G.59, questi ultimi esposti al Museo Storico dell'AM.

Dal 2015 è consulente ai restauri del Museo di Piana delle Orme, dove ha collaborato ai ripristini di T-6, F-86K, MB.326, PV-2 Harpoon, G.91T e Helio Courier.

Nel 2008 pubblica il volume "Gli aerei italiani 1910-1918 - Cosa rimane", al quale nel 2011 se­gue il secondo dedicato al periodo 1919-1945, seguito da un terzo volume di aggiornamenti a tutto il 2018.

Nel 2013 è autore del volume "La storia dell'Aeronautica in 100 disegni di aerei" edito dall'Ufficio Storico dell'AM.

Nel 2015 pubblica la raccolta di disegni "My Macchis", seguita nel 2017 dal volume sul ripristino del PV-2 di Piana delle Orme e da uno speciale sul Bf.109 dell'Asso Adriano Visconti.

Nel 2018 pubblica il volume "Aerei Reggiane – Parte 1", seguito nel 2019 dalla Parte 2. Nel 2018 è inoltre coautore insieme a F. Becchetti del libro "Texan italiani".

Marco Gueli vive e lavora a Roma, dal 1983 è sposato con Carla.

Curiosità

Come nasce un disegno a colori



​Completato il disegno a matita si inizia l'operazione di mascheratura. 
La maschera A è fissa mentre la B può essere rimossa durante la colorazione.



​Sulla colorazione di fondo sono già state spruzzate le ombreggiature e si comincia con colorare i dettagli come il tricolore in coda. 
Tolte le mascherature si passa infine alla rifinitura con matite, pennelli, penne a china, curvilinei e sfumini.


 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.