Uniformi Storiche

   
TAV. 1 TAV. 2

 

TAV. 1 - 1918 Ufficiale di Savoia Cavalleria in servizio presso il Battaglione Aviatori.

Indossa l'uniforme del Corpo d'appartenenza con raggiunta di un'elica metallica d'aeroplano sul tondino del fregio del berretto e, sulle due maniche, un'aquila dorata (in quanto pilota di guerra) sormontata da corona reale.

 

TAV. 2 - 1923 Ufficiale della Regia Aeronautica.

L'uniforme è ancora di colore grigioverde ma il bavero della giubba è di colore azzurro cobalto, lì fregio è quello nuovo della Regia Aeronautica: un'aquila con le ali spiegate ma “a volo abbassato”, contornata da due rami d'alloro e sormontata da corona reale. Il tutto ricamato in filo dorato.

Sulla bustina i gradi sono indicati da barrette ricamate anch'esse in filo dorato. Sulle manopole, invece, le consuete stellette in filo dorato.

L'aquila di pilota militare è ricamata sul petto, sopra il taschino sinistro, anziché sulle maniche. 

 

   
 TAV. 3 TAV. 4

  

TAV. 3 - 1923 Aviere trombettiere.

Uniforme grìgio-azzurro composta da bustina, giubba con collo chiuso diritto, due taschini con patta sagomata e cannello centrale, due tasche con patta sagomata senza cannello centrale, bottoni in metallo dorato, fasce gambiere grigio-azzurre e stivaletti neri.

Bustina con fregio ricamato in lana gialla raffigurante l'aquila a volo abbassato sormontata da corona e circondata da fronde d'alloro con numerose foglie di piccole dimensioni. La drappella è in azzurro con aquila ad ali spiegate, sormontata da corona reale, ricamata in filo dorato. Frangia dorata. Cordoni e nappe di colore azzurro.

 

TAV. 4 - 1929 Maggiore in uniforme da società invernale.

Berretto in tessuto cordelline grigio-azzurro con visiera e sottogola in finta pelle lucida di colore nero. Gradi e fregio dorati. Dinner-jacket di colore grigio-azzurro con controspalline rigide. Camicia con colletto alto a punte rovesciate, cravatta nera a fiocchetto e sparato. Gilet bianco. Pantaloni blu marina con filetto dorato lungo la cintura dei pantaloni. Sciabola con pendagli dorati con riga centrale azzurra. Guanti bianchi. 

 

   
 TAV. 5   TAV. 6

   

TAV. 5 - 1931 Maggiore pilota in grande uniforme invernale.

Viene adottato il colletto rovesciato e la cravatta nera lunga (al posto del colletto alto e della cravatta nera a fiocchetto). Restano le cordelline dorate per gli ufficiali piloti (e per i generali) e le controspalline rigide contornate da un cordoncino formato da fili dorati misti a fili di seta azzurra.

 

TAV. 6 - 1932 Aviere in uniforme da libera uscita invernale con pastrano.

 

   
TAV. 7 TAV. 8

 

TAV. 7 - 1929 Tenente in uniforme da campo.

Uniforme in panno cordelline (diagonale) grigio-azzurro. Bustina con fregio e gradi a barrette dorati. Camicia bianca con cravatta nera lunga. Giubba ad un petto con taschini superiori muniti di patte sagomate e cannello centrale. Le tasche inferiori sono, invece, a soffietto, sempre con patte sagomate. La giacca è munita di cinturino dello stesso tessuto con fibbia scorrevole; controspalline con corona, scettro e stellette per indicare i gradi. Bottoni in metallo dorato. Pantaloni corti a panache, stivali neri. Guanti marroni. Era frequente in quel periodo l'uso di uno Stick costituito in genere da un pezzo dì canna di malacca ricoperto o non di pelle.

 

TAV. 8 - 1934 Aviere in uniforme da libera uscita.

Rispetto alla precedente uniforme del 1923, questa è costituita dalla giubba con bavero rovesciato, camicia celeste e cravatta di colore azzurro.

 

   
 TAV. 9   TAV. 10

 

TAV. 9 - 1934 Tenente pilota in uniforme per servizi armati.

In pratica, si tratta dell'uniforme di servizio (cioè berretto rigido, giubba, pantaloni corti a panache e stivali) con l'aggiunta della sciabola con pendagli e dragona di cuoio nero.

Da notare che la giubba, rispetto a quella del 1929, è senza controspalline. Queste, infatti, sono state sostituite, fin dal 1931, da due passanti di stoffa, bordati da un cordoncino dorato (due per gli ufficiali superiori) e con al centro uno scettro ricamato in filo dorato per gli ufficiali piloti.

 

TAV. 10 - 1937 Maggiore pilota in uniforme da cerimonia estiva.

E' rimasta invariata dal 1931. Berretto rigido bianco, dinner-jacket bianco con spalline grigio-azzurre della grande uniforme. Sparato con cravattino nero a fiocco, pantaloni blu marina con filetto d'oro sulla costura. Sciarpa azzurra; sciabola con pendagli e dragona in gallone, cordone e grovigliola d'oro; cordelline dorate; guanti bianchi.

 

   
 TAV. 11   TAV. 12

 

TAV. 11 - 1932 Allievo della Regia Accademia Aeronautica (2° anno) in uniforme da libera uscita estiva.

Berretto rigido con foderina bianca. Giacca ad un petto di colore grigio azzurro, senza taschini e con le sole tasche a soffietto con patte sagomate. Sui baveri due ali ricamate in filo d'oro sormontate dalla cifra numero 2 in metallo argentato (per indicare che l'allievo frequenta il 2° corso). Sul petto sinistro aquila dorata senza corona, perché l'allievo ha conseguito il solo brevetto di pilota civile. Sulle maniche quattro bottoncini dorati. Cinturino in cuoio marrone con fibbia dorata raffigurante il fregio del berretto. Al cinturino è appeso, con due pendagli, la spadino.

Camicia bianca con cravatta lunga nera. Pantaloni bianchi. Scarpe e guanti bianchi.

 

TAV. 12 - 1933 Tenente Colonnello pilota in grande uniforme estiva per le colonie.

E' uguale alla consimile per il territorio metropolitano a meno del berretto rigido che è sostituito dal casco coloniale bianco. Su questo, il fregio è ricamato in filo dorato su panno grigio-azzurro ed il sottogola è costituito da una trecciola dorata simile a quella delle cordelline.

Giubba bianca ad un petto, con bavero aperto. Taschini e tasche filettati con bordi esterni applicati sul taglio e sagomati alle estremità con due rombi, sempre riportati. Controspalline in panno grigio-azzurro bordate d'oro per gli ufficiali superiori, con corona, scettro e stellette ricamate in filo d'oro. Bottoni in metallo dorato.

Sciarpa azzurra e decorazioni. Cordelline dorate (solo per gli ufficiali piloti). Pantaloni lunghi bianchi con risvolto. Scarpe bianche. Sciabola con pendagli e dragona in filo d'oro.

 

   
 TAV. 13   TAV. 14
 

TAV. 13 - 1936 Ufficiale pilota in uniforme da campo per le colonie.

Bustina kaki'con fregio ricamato in filo dorato su panno grigio-azzurro. Gradi sul berretto ricamati in filo dorato su panno grigio-azzurro. Giubba alla “sahariana” con controspalline in panno grigio-azzurro analoghe a quelle usate nel territorio metropolitano per la grande uniforme del 1931 (sulla controspallina gli ufficiali piloti portano, ricamati, lo scettro, la corona e le stellette indicative del grado).

I pantaloni sono anch'essi in tela kaki, a panache e gli stivali di cuoio marrone. Spesso la “sahariana” veniva indossata con il primo bottone slacciato e gli Ufficiali usavano portare un foulard colorato, che sporgeva dal colletto aperto.

 

TAV.14 - 1934 Capitano pilota in combinazione di volo estiva.

Si tratta di un capo di corredo facoltativo sul quale molte erano le “interpretazioni personali”. In linea di massima si trattava di una tuta in un sol pezzo. Sul lato sinistro del giubbetto veniva riportato il distintivo di pilota militare ricamato su fondo azzurro con filo dorato. Sotto il distintivo di squadrìglia o di stormo. Nel caso specifico è quello del 6° Stormo Caccia. Sulle maniche gradi in panno lenci di colore giallo oro sul fondo grigio-azzurro. In testa una cuffia protettiva in tela bianca che veniva allacciata con fibbia e ardiglione sulla sinistra. Spesso i piloti indossavano un foulard colorato.

 

   
 TAV. 15   TAV. 16

 

TAV. 15 - 1938 Ufficiale pilota in uniforme da società invernale con mantello.

Berretto-rigido blu marina con fregio e gradi ricamati in oro, visiera e sottogola in finto cuoio verniciato in nero. L’uniforme si compone di un dinner-jacket di colore blu marina, indossato su sparato e giìet bianco. Il colletto dello sparato è inamidato a lembi rovesciati.

Il cravattino è nero, a fiocchetto. Sul dinner-jacket i nastrini delle decorazioni ed i distintivi sono di formato ridotto. Le controspalline sono riportate sui passanjti e fissate mediante un bottoncino. Esse riportano, per i piloti, una corona, uno scettro e delle stellette indicative dei gradi in filo dorato. La chiusura del dinner-jacket è ottenuta con un bottone a gemello. A partire dagli angoli inferiori del dinner tré bottoni in metallo dorato. Sulle maniche i gradi in gallone dorato. Sciarpa azzurra, sciabola.

Pantaloni blu marina con filettatura dorata lungo la cucitura. Scarpe nere e guanti bianchi. Mantella blu marina con fermaglio dorato costituito da due rosoni con gancio e catenella posti leggermente più in basso rispetto al bavero.

 

TAV. 16 - 1940 Ufficiale pilota in uniforme da campo con giubbetto invernale.

Berretto rigido come per l'uniforme ordinaria.

Giubbetto di cuoio con fodera e bavero di pelle d'agnello. Al collo un foulard colorato. Sul giubbetto due tasche con chiusura lampo. Sul petto sinistro il distintivo di pilota militare ricamato in filo d'oro su panno grigio azzurro. Pantaloni corti a panache grigio-azzurri. Stivali neri.