Scuola Marescialli

La Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare ha sede presso l’aeroporto di Viterbo, dedicato alla memoria del Tenente Pilota Tommaso Fabbri, Medaglia di Bronzo al Valor Militare, di cui reca con onore il nome. La Scuola Marescialli provvede alla formazione del personale del ruolo Marescialli sotto il profilo militare, morale, professionale e tecnico attraverso lo svolgimento di un iter formativo a carattere universitario culminante con il conseguimento della Laurea in “Infermieristica” presso l’Università “La Sapienza” (sede di Viterbo) per gli Allievi Marescialli della categoria “Sanità”; “Scienze Organizzative e Gestionali” presso l’Università “La Tuscia” di Viterbo per gli Allievi Marescialli appartenenti alle restanti categorie previste dalla Pubblicazione «SMA OD-15». Inoltre, la Scuola ha come scopo l’educazione militare, il consolidamento della motivazione e dello spirito di corpo e un’istruzione di tipo ginnico-sportivo.

L’organizzazione didattica dell’Istituto è articolata su un Comando Corsi il cui compito principale è quello di pianificare, programmare, dirigere e controllare tutte le attività concernenti l’istruzione, la formazione culturale e militare degli Allievi Marescialli, in aderenza ai piani degli studi, alle normative vigenti e alle direttive delle autorità.

Il Corso Marescialli è strutturato in tre anni di studi e di addestramenti. In particolare i primi due anni sono rivolti all’acquisizione delle conoscenze professionali inerenti la categoria assegnata, al conseguimento dell’abilitazione al grado e alle funzioni di Maresciallo e al superamento della prima serie di esami prevista dal ciclo di studi universitario. Il secondo anno si conclude con l’esame finale per l’immissione nel servizio permanente con il grado di Maresciallo di Terza Classe, di cui all’art. 11, comma 4 del decreto legge 196/1995. Il terzo anno è dedicato all’affinamento delle conoscenze tecnico-professionali (tramite il completamento del tirocinio applicativo per la categoria “Sanità” e attraverso lo svolgimento di un Corso di Specializzazione per gli appartenenti alle altre categorie) e al completamento del ciclo di studi universitari per il conseguimento delle lauree di primo livello.