Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
1/03/1961
1961

​Le premesse per la creazione della PAN, la Pattuglia Acrobatica Nazionale, vengono gettate il 1° marzo 1961, sulla base aerea di Rivolto, presso la quale lo Stato Maggiore Aeronautica dispone la costituzione del Nucleo Speciale Acrobatico, (dal 1° luglio 313° Gruppo Addestramento Acrobatico), che, nelle intenzioni dell'Aeronautica Militare, deve perfezionare la specifica preparazione dei piloti evitando di disperderne le preziose esperienze. 

Il nuovo reparto, denominato Unità Speciale, venne costituito a Rivolto, a pochissimi chilometri da quel tratto di Campoformido che alla fine degli anni 20 aveva visto nascere le nostre prime pattuglie acrobatiche. Il nucleo originario intorno al quale si sviluppa l'Unità è la pattuglia della 4ª Aerobrigata, già designata come formazione "titolare" per il 1961. In effetti i velivoli con cui, il 3 marzo, i primi sei piloti assegnati raggiungono Rivolto hanno tutti sulla coda l'emblema del "Cavallino Rampante".

Sono CL.13 Sabre Mk.4, ovvero la versione costruita su licenza in Canada dell'F-86E della North American, già impiegato dalle pattuglie "Cavallino Rampante" e  "Lanceri Neri".

 Arrivano altri piloti aeroplani e, il primo maggio, quella che già si chiama Pattuglia Acrobatica Nazionale è pronta per la prima uscita ufficiale sull'aeroporto di Trento.

Il primo luglio il reparto diviene ufficialmente 313°Gruppo Addestramento Acrobatico.

Per la stagione 1961 gli F-86E volano informazioni di sei.
Sono dotati di impianto fumogeno e sulla fusoliera blu scuro riportano un grande rombo azzurro contenente una freccia nera, una livrea che per la stagione 1962 è soppianto da uno schema di colorazione ben più familiare, con le inconfondibili tre frecce bianco rosso verde che si stagliano sulla carlinga e il numero progressivo riportato in giallo sulla coda.

Il team ormai acquisito la sua identità, sono nate le "Frecce Tricolori"!

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.