Accademia Aeronautica

 


Sede

Pozzuoli (NA).


Storia
L'Accademia fu costituita il 5 novembre 1923, otto mesi dopo la costituzione della Regia Aeronautica come Forza Armata indipendente, ed ebbe sede, per i primi tre anni, presso l'Accademia Navale di Livorno.
Nel 1925, considerato che il crescente numero degli allievi non avrebbe consentito la coabitazione con l'Accademia Navale oltre l'anno accademico 1925/26, l'Istituto fu trasferito a Caserta, nella Reggia borbonica del Vanvitelli.
La nuova sede autonoma venne inaugurata il 10 dicembre 1926. A Caserta, dal 1926 al 1943, si formarono gli aviatori che presero parte al secondo conflitto mondiale.
Nell'agosto del 1943, esigenze di carattere bellico costrinsero l'Istituto a trasferirsi presso il Collegio Aeronautico di Forlì, ove l'Accademia rimase solo fino al 10 settembre, data in cui ogni attività venne temporaneamente sospesa.
Il 7 novembre 1943 l'Istituto riprese a funzionare presso il Collegio Navale di Brindisi, località in cui si era nel frattempo ricostituita anche l'Accademia Navale.
Nel novembre 1945, l'Accademia si stabilì a Nisida, ove rimase fino al dicembre del 1961. Venne quindi trasferita nella sede attuale, in un invidiabile sito che domina la baia di Pozzuoli e la distesa di mare comprendente le isole di Ischia, Nisida e Capri.

 

Missione
L’Accademia è l’istituto di formazione che ha il compito di provvedere alla formazione militare, morale e professionale iniziale dei giovani destinati a diventare Ufficiali dell’A.M..
Essa, in particolare, provvede:

  • all'espletamento delle fasi concorsuali e di reclutamento degli allievi, nei limiti e nelle modalità fissate dalle disposizioni di F.A.;
  • alla formazione morale e militare dei giovani che aspirano a diventare ufficiali in Servizio Permanente Effettivo (S.P.E.) dell'Aeronautica Militare nei ruoli previsti dalla Forza Armata;
  • alla formazione degli Ufficiali Ruoli Speciali e quelli a nomina diretta;
  • all’ istruzione professionale specifica e, nei casi previsti, a quella universitaria, propedeutiche all'esercizio del comando nelle mansioni direttive e dirigenziali della Forza Armata;
  • allo svolgimento dei corsi pre-volo per Allievi Ufficiali Piloti dell’Aeronautica e di altre Forze Armate o Corpi Armati dello Stato, nonché di ogni altro corso di cui si ravvisi l'esigenza.
L'obiettivo è quello di preparare giovani ufficiali dai saldi principi morali, motivati ed in possesso delle qualità personali, militari e professionali necessarie per ben operare al servizio del Paese.