Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Ministero della Difesa
Aeronautica Militare
I Reparti dell' Aeronautica Militare
Aeronautica Militare

​​

A livello periferico è l'Aeronautica Militare è costituita da tutti gli Enti che assolvono compiti di carattere esecutivo in tutti i molteplici settori di attività della Forza Armata. Tra i principali organismi ricordiamo:

  • ​l’Accademia Aeronautica, l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche, le Scuole e gli Istituti di formazione;
  • il Comando A.M. Roma (COMAER);
  • le Brigate Aeree, la cui configurazione classica prevede un comando, almeno due Stormi (o reparti corrispondenti), e dai Gruppi/Servizi preposti al supporto operativo e logistico diretto;
  • gli Stormi, costituiti, normalmente, da un comando, da due Gruppi di Volo, una Squadriglia Collegamenti o Collegamenti e Soccorso e dai Gruppi/Servizi preposti al supporto operativo e logistico diretto. Il Gruppo di Volo è costituito da un comando e, di massima, da due/quattro Squadriglie di Volo;
  • elementi di organizzazione con assetti “combat” (tipo fucilieri dell’aria) che non dispongono di vettori aerei né pilotati né teleguidati, oppure organismi la cui principale attività è rivolta al supporto operativo in operazioni reali, definiti come Stormi dal CSMA. I relativi Atti ordinativi individueranno chiaramente la Missione, le corrispondenti capacità operative attestate e la configurazione ordinativa di dettaglio differenziandola ove necessario;
  • i Gruppi di Volo Autonomi ed i gruppi Radar e intercettori Teleguidati;
  • i Comandi di Aeroporti, i Distaccamenti (Aeroportuali o Aeronautici);
  • i Reparti ed i Gruppi di Manutenzione;
  • i magazzini (comunque denominati);
  • le Squadriglie Radar e TLC;
  • i Teleposti;
  • ​tutte le altre varie tipologie di organismi.
 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare i servizi.

Se vuoi saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione accetterai automaticamente l’utilizzo dei cookie.